Messina, le Sardine scendono in piazza

3 Dicembre 2019 Politica

Scenderanno in piazza il 21 dicembre, alle 17,30, a piazza Unione europea, di fronte al Comune: le Sardine di Messina passano all’azione, e dopo una decina di giorni dalla nascita, con oltre settemila adesioni, sono pronte al “debutto”.

“La scelta della data non è casuale, bensì per rispondere alle molteplici richieste da parte dei tanti concittadini emigrati, che tornano sulle rive dello Stretto per trascorrere il periodo natalizio con le loro famiglie – si legge nella nota sulla pagina Facebook che organizza l’evento – Per questi messinesi, è importante e di grande significato manifestare qui: nessuno dovrebbe essere costretto a lasciare la propria terra, piuttosto i giovani, ma ormai anche i meno giovani, dovrebbero avere l’opportunità di realizzarsi professionalmente nella propria città e, al tempo stesso, fornire il contributo per la crescita del territorio per il quale sentono un forte senso di appartenenza. Già sono giunte adesioni anche dai comuni della provincia, dove si stanno organizzando dei pullman per raggiungere Messina”.

Per l’occasione, l’acclamato fumettista messinese Lelio Bonaccorso ha disegnato il logo della manifestazione, su un’idea dello scrittore Graziano Delorda.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione