Messina, la nave Alan Kurdi attracca al porto con 60 migranti #FOTO

4 Dicembre 2019 Cronaca di Messina

In nottata, intorno all’una, a quanto pare con un preavviso di un’ora, la nave “Alan Kurdi”, della ong tedesca Sea Eye, ha attraccato nel porto di Messina con una sessantina di migranti a bordo.

È scattata quindi da terra la macchina dell’accoglienza interforze e adesso il molo è presidiato da polizia e carabinieri che con i mezzi di soccorso hanno dato il via alle operazioni preliminari di verifica.

Questa stanotte i migranti sono rimasti a bordo della nave.

Stamattina sono cominciate sul molo Norimberga del porto di Messina le operazioni di sbarco. I profughi, di diverse nazionalità, verranno portati al centro di prima accoglienza di Messina e poi smistati in vari paesi europei in base agli accordi sul ricollocamento. La nave della Ong è stato dirottato a Messina perchè ritenuto il porto sicuro più vicino.

 

LEGGI ANCHE

https://www.interno.gov.it/it/sala-stampa/comunicati-stampa/alan-kurdi-e-ocean-viking-libera-commissione-ue-alla-ricollocazione-dei-61-migranti

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione