IL PREMIO “ANTONELLO DA MESSINA” 2019 ALLE “ECCELLENZE” MESSINESI. ECCO CHI SONO

9 Dicembre 2019 Culture

Il Premio “Antonello da Messina”, promosso dall’associazione culturale

intitolata all’artista (con sede a Roma e Messina), che, nel suo ventennale, a Roma premia le “eccellenze” messinesi e siciliane che si sono distinte nei vari campi della cultura. Il 13 dicembre dalle 17 presso la  Chiesa di S.Marco al Campidoglio, si terrà la cerimonia coordinata da Milena Romeo e Sergio Di Giacomo. Il Premio “Antonello” è inserito nell’ambito della rassegna culturale “100Sicilie”. Verranno premiate una quindicina di personalità che con loro attività nelle Arti, nello spettacolo, nella letteratura, nel giornalismo, negli studi storici “hanno recato lustro, anche fuori dalla città natale, alla terra d’origine”.

La serata prevede delle letture di brani dedicati alla figura di Antonello da Messina e a grandi autori siciliani, da parte degli attori Mariella Lo Sardo e Giampiero Cicciò. Finale musicale con l’esibizione della giovane violencellista messinese Barbara Visalli.

L’elenco dei vincitori:

Divulgazione religiosa: p. Antonio Spadaro, direttore di “La Civiltà Cattolica”; Letteratura dello Stretto; Nadia Terranova, finalista al premio Strega; Letteratura civile: Bianca Stancanelli, autrice di “A testa alta”, biografia su padre Puglisi (che verrà presentata il 14 alla “Chiesa dei Siciliani”).; Studi umanistici: Michele Ainis, costituzionalista e autore del romanzo “Risa”; Studi storici-antonelliani: prof. Salvatore Bottari, autore di “Messina tra Umanesimo e Rinascimento. Il caso Antonello”; Beni Culturali: prof. Michele Trimarchi, docente universitario esperto di “Cultural Economics”; Giornalismo Radiotelevisivo; Gaetano Barresi, vicedirettore dei Giornali Radio Rai e Radio 1; Nuccio Fava, ex direttore Tg1 e Tg3; Arti visive: Pina Inferrera (installazioni e fotografia) – Alfonso M. Delogu (scultura); Musica: Giovani Mirabile, direttore del International Opera Choir; Giornalismo culturale: Marcello Mento, autore di scritti “antonelliani; Premi speciali: Giovanna Motta, storica Università ”La Sapienza”; Famiglia Sinopoli (Omaggio al grande direttore d’orchestra); Premio Giovani: Luciano Armeli Iapichino, saggista e promotore Premio “Ferraù”. Spettacolo: Giampiero Cicciò-Mariella Lo Sardo.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione