POLIZIA MUNICIPALE, CONTROLLO DEL TERRITORIO NELLA NOTTE

15 Dicembre 2019 Cronaca di Messina

Controlli del territoro della Polizia Municipale tra il Viale Boccetta, e quadrilatero della movida Via Garibaldi, Via Battisti, Via I Settembre e Corso Cavour. Ecco il report di una notte di lavoro.

Elevati 107 verbali al Codice della Strada tra autovelox, divieti di sosta e verie irregolarità sui veicoli. Prelevate 11 autovetture in divieto di sosta, sequestrata una bici elettrica a pedalata assistita assimilabile per modifiche ad un ciclomotere elettrico. Sequestrato un impianto di un fracassone e denunciato all’Autorità giudiziaria. Sottoposti a controlli etilometrici 18 conducenti e deferito all’autorità giudiziaria uno di loro con l’immediato ritiro della patente di guida per superamento del tasso alcolemico oltre i limiti previsti. Decurtati un totale di 64 punti dalle patenti di guida ed elevati verbali per un totale di quasi 15000,00 euro. Di rientro, a fine turno, le pattuglie della Polizia Municipale sono anche intervenute prontamente sul viale Boccetta in soccorso al conducente ed ai trasportati di una macchina in panne, che a causa di un problema al motore, aveva preso fuoco. Effettuato il primo intervento spegnendo le fiamme con l’estintore in dotazione su uno dei veicoli di servizio, è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco.
I controlli sono stati coordinati insieme all’Assessore Musolino, dai Responsabili di Sezione Affari Generali, servizi operativi, radiomobile e motociclisti e Nucleo di PG, Commissari Crisafulli, La Rosa, Briguglio La Mazza, Adige e Ispettore Parialó. Hanno preso parte al servizio l’Ispettore Di Mattia e gli Assistenti Visalli C., Mastrolembo, Villarà, Bertino e Tripodo.
Impegnativa e proficua anche l’attività svolta dalla Sezione Annona con il Comandante Vicario Commissario Giardina che, coordinandosi con il Sindaco e l’Assessore Musolino, ha svolto delle operazioni di contrasto all’abusivismo.
Sono 5 i sequestri di attrezzature finalizzate alla vendita ambulante con confisca, ed esattamente in via San Cosimo, in largo La Rosa e in piazza Pietro Castelli. In una di queste strutture sono stati rinvenuti pure i pali ed un cartello di segnaletica viabile che erano stati divelti e occultati per occupare con la struttura abusiva lo stallo che era stato delimitato per disciplinare la regolare attività di carico/scarico merci. Gli autori di queste occupazioni, le cui identità sono state già oggetto di specifico accertamento, verranno denunciati anche per danneggiamento, furto d’acqua e di energia elettrica.
Sottoposte a controllo anche le piste di giacchio del centro città:
la pista da ghiaccio di piazza cairoli è stata denunciata per violazione dell’art.69 tulps non conciliabile (inizio attività senza licenza), con contestuale cessazione dell’intrattenimento e provvedimento del Questore di inibizione attività; la pista da ghiaccio di piazza duomo è stata multata ai sensi dell’art 9 tulps non conciliabile, con diffida del Questore e per l’art. 20 L.R. 18/95 per vendita prodotti alimentari senza autorizzazione. Eseguito in ultimo un controllo su un locale del centri che è stato denunciato ex art.659 c.p. per disturbo quiete pubblica con sequestro impianto amplificazione e relativa cassa acustica presso pubblico esercizio, con ulteriore attività di accertamento per l’occupazione spazi esterni.
L’attività di Polizia Specialistica è stata diretta dal Commissario Giardina con gli Ispettori Cifalà, Giunta, Polimeni e Messina.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione