Capodanno in “Jazz siciliano”, l’1 gennaio a Piazza Duomo suonerà il messinese Santi Scarcella

19 Dicembre 2019 Culture

Sarà il “Jazz siciliano” a riempire l’1 gennaio Piazza Duomo, grazie al cantautore originario di Santa Teresa di Riva e di spessore internazionale Santi Scarcella, che terrà la sua esibizione dalle 20 accompagnato da una band composta da Puccio Panettieri (batteria), Francesco Luzzio (basso), Nicola Costa (chitarre), Gian Piero Lo Piccolo (sax), Gemino Calà (friscalettu, marranzanu e zampogna) e Dedo (trombone e voce).

“Sono davvero onorato – commenta Scarcella – di essere stato chiamato a suonare nella mia città. Nelle mie canzoni parlo di migranti, di lavoro, di disabilità di amore e integrazione. Messina è il luogo dove sono nato, e quel mare è la mia prima fonte d’ispirazione”.

Dopo avere firmato una collaborazione con uno tra i più grandi sassofonisti al mondo, Joe Lovano, Scarcella era pronto a fare “piroette con le mani” sul pianoforte: il progetto “Da Manhattan a Cefalù” è arrivato fino alla Uconn University. Partito dai canti di lavoro siciliani, messi a confronto con il blues americano, l’artista ha trovato elementi in comune tali da portarlo al recupero della storia sulla nascita del primo jazz targato Sicilia (Nick La Rocca 1917, Livery state Blues).

Santi Scarcella ha composto musiche sia per il cinema che per la Tv e ha curato le musiche per la mostra su Federico Fellini presente a Cinecittà da giugno a settembre 2017. Come se non bastasse, ha realizzato lo spot istituzionale del Ministero degli esteri “Il cinema parla italiano”, girato a Cinecittà e tramesso da tutte le emittenti Rai dal 16 al 25 ottobre, successivamente in dotazione agli istituti italiani di Cultura all’estero.

Santi ha avuto sempre una passione per la musica oltreoceano e, proprio per questo, la sua tesi di laurea tratta delle origini del fenomeno musicale sulla storia dell’emigrazione dalla Sicilia a New Orleans e ritorno, dando vita così all’opera “Ciuriciurijazz”.

Inoltre, nella sua attività di docente di pianoforte Scarcella può annoverare numerosi artisti emergenti tra cui anche Ultimo, che sarà il 15 luglio 2020 in concerto allo Stadio di Messina per un live che farà registrare il sold out, visto l’andamento delle prevendite.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione