Atm di Messina, via libera al contratto di servizio. Col voto favorevole di Alessandro Russo. La nota della Filt-Uil

30 Dicembre 2019 Politica

Sindacati e lavoratori dell’Atm assiepati in tribunetta hanno applaudito per l’approvazione con 12 voti favorevoli, 6 contrari e 5 astenuti del contratto di servizio della nuova Atm, l’azienda che gestirà i trasporti locali a Messina.

L’amministrazione comunale, che era assente, così come annunciato dal sindaco Cateno De Luca, ha incassato l’ok dal Consiglio. A giocare un ruolo fondamentale nell’approvazione della delibera è stata l’uscita dall’aula di esponenti del Movimento 5 Stelle e il voto favorevole del consigliere di Libera Me, Alessandro Russo.

A votare a favore della delibera sono stati i consiglieri Biagio Bonfiglio, Nello Pergolizzi e Alessandro Russo di Libera Me, i consiglieri del Centrodestra Giovanni Caruso, Giovanna Crifò, Pierluigi Parisi, Benedetto Vaccarino, Salvatore Serra, Dario Zante e Nicoletta D’Angelo, più i consiglieri di Sicilia Futura Daria Rotolo e Nino Interdonato.

I contrari sono stati Gaetano Gennaro e Antonella Russo del Pd e i consiglieri del Movimento 5 Stelle Andrea Argento, Cristina Cannistrà, Paolo Mangano e Giuseppe Fusco. Si sono astenuti invece il presidente del Consiglio Claudio Cardile e i consiglieri di Centrodestra Dino Bramanti, Francesco Pagano, Giandomenico La Fauci e Gianni Scavello.

 

La nota della FILT CGIL – UILTRASPORTI 

Poco ci interessano le dinamiche politiche che hanno portato alla bocciatura prima e all’approvazione dopo della delibera del contratto di servizi tra il comune e la nuova ATM spa – dichiarano Carmelo Garufi e Michele Barresi segretari di Filt Cgil e UIltrasporti, ma fa male il sindaco a rimproverare il consiglio comunale che ne ha invece bocciato oggi l’immediata esecutività rendendo necessario attendere dieci giorni dalla pubblicazione della delibera.
Ricordiamo che già il sindaco, non a caso, aveva posticipato a marzo l’avvio della nuova Spa, quindi il resto, la fretta e le pressioni appartengono unicamente alla tattica d’aula che poco riguarda il sindacato e il bene dei lavoratori.
A Filt Cgil e UIltrasporti , pur non condividendo la fretta con cui ci si ostina a procedere politicamente verso una Spa, preme invece che si approfitti di queste settimane per formalizzare quali siano le modalità normative che si intende utilizzare per il trasferimento dei lavoratori – chiedono Garufi e Barresi – indipendentemente dall’esito del ricorso presentato al tribunale del lavoro, ad oggi non c’è chiarezza in nessun atto di questa amministrazione e neppure nel testo del contratto di servizio su svariati punti che riguardano il destino dei 500 lavoratori del loro Tfr e delle tutele dei diritti acquisiti che, citando le parole del sindaco, non possono essere affrontate con “forzature” come si è tentato di procedere nelle passate settimane.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione