Covid_19: Continuano i gesti di generosità di privati e aziende, mobilitati per sostenere l’A.O.U. Policlinico

2 Aprile 2020 Cronaca di Messina

Continuano i gesti di generosità di privati e aziende, mobilitati per sostenere l’A.O.U. Policlinico “G. Martino” impegnata a fronteggiare l’emergenza Covid.

Ultimi, in ordine di tempo, il personale della brigata “Aosta”​ che ha acquistato ventilatori polmonari, attraverso il fondo istituito dall’Università degli Studi di Messina; il sindaco di Messina Cateno De Luca e la società Amatori Basket che hanno fornito dispositivi di protezione (mascherine, in particolare).

“Il sostegno che stiamo ricevendo – afferma il Direttore Generale, dott. Giuseppe Laganga – è talmente ampio che sicuramente rischiamo di commettere gaffe nel non citare qualcuno o nel non rispondere ai messaggi. Per questo, chiedo anticipatamente scusa. Vorrei però rassicurare tutti sul fatto che ogni donazione viene regolarmente ricevuta dall’amministrazione e prontamente messa a disposizione del personale. In più, proprio in questi giorni stiamo completando l’iter amministrativo per incassare i fondi di due raccolte on-line che si appoggiano a un’apposita piattaforma.

Il sistema regionale ci sta garantendo il sostegno necessario, ma è chiaro che avere al fianco così tante persone che riescono a procurare attrezzature e dispositivi potenzia la nostra capacità di affrontare l’emergenza. In particolare è il settore dei dispositivi di protezione individuali quello in cui è richiesto maggiore impegno, trattandosi di materiale di consumo che va continuamente rifornito.

Ma, al di là dei gesti concreti, ciò che ci dà forza è la vicinanza di privati, enti e aziende che in questo momento sentiamo più che mai al nostro fianco. A loro, a nome personale e di tutta l’Azienda, oltre ai ringraziamenti voglio dare la rassicurazione che quanto stiamo ricevendo viene impiegato, fino all’ultimo centesimo e fino all’ultima mascherina, in questa battaglia nella quale siamo impegnati. Si è formata una grande squadra, di cui ci sentiamo orgogliosamente parte”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione