Covid-19, tre persone decedute oggi a Messina (2 erano ospiti della casa di riposo ‘Come d’inacanto’). 23 le vittime in totale

3 Aprile 2020 Cronaca di Messina

Il coordinamento per l'emergenza coronavirus nell'area metropolitana informa che una donna di 85 anni è deceduta presso l'ospedale "Papardo" di Messina e una donna di 83 anni è deceduta presso l'ospedale "Cutroni Zodda" di Barcellona, entrambe per insufficienza cardiorespiratoria ed entrambe già affette da altre patologie e risultate positive al Covid-19.

Entrambe erano ospiti della casa di riposo “Come d'Incanto”: diventano così diciassette i morti provenienti dalla struttura di via Primo Settembre.

Inoltre, un uomo di 64 anni, pure lui positivo al Covid-19, è deceduto al Policlinico "G. Martino" di Messina.

Le Aziende hanno provveduto ad avvertire i familiari ed esprimono loro la propria vicinanza.

Dall'inizio dell'emergenza sono pertanto 23 in totale i decessi di persone affette da coronavirus in città e provincia.

In città e provincia le guarigioni complessive dal Covid-19 sono 14.

Si precisa che i dati forniti sono stati registrati alle ore 11 di​ oggi.

Intanto preoccupa un altro fronte cittadino che rischia di aprirsi. Una persona è stata trovata positiva all'interno della casa di riposo “San Martino”, in pieno centro, vicino la chiesa di San Nicolò. Uno degli assistiti è stato ricoverato al Policlinico dopo avere palesato i sintomi tipici del Covid-19.

Sono sette invece gli operatori del 118 risultati positivi nella città di Messina, due medici e cinque autisti. Il contagio ha portato alla chiusura momentanea di tre postazioni: Mandalari, Castanea e Policlinico. Ne restano attive altre cinque, inoltre a supporto stanno agendo altre due ambulanze private (Pegaso e San Camillo), per cui non si registrano sofferenze gravi nel servizio.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione