32 nuovi posti letto di terapia intensiva al Policlinico di Messina

16 Aprile 2020 Cronaca di Messina

Ammonta a 2,7 milioni di euro il finanziamento che la Regione Siciliana, grazie ai fondi donati dalla Banca d'Italia e gestiti dalla Protezione Civile regionale, ha destinato all'A.O.U. Policlinico di Messina "G. Martino". La somma, proveniente dal fondo per le attività di beneficenza e le iniziative di interesse pubblico, è stata destinata alla realizzazione di 32 nuovi posti letto di terapia intensiva. Sono state in totale 9 le Regioni che hanno beneficiato dello stanziamento (del valore complessivo di 34 milioni) e, in Sicilia, su input del Presidente Nello Musumeci è stato scelto il Policlinico di Messina per la realizzazione di un progetto di grande importanza non solo nell'ottica della gestione dell'attuale emergenza Covid-19.

"La scelta della Regione – afferma il Direttore generale dell'A.O.U., dott. Giuseppe Laganga – va inquadrata in una duplice ottica. Innanzitutto, nella consapevolezza che le azioni per fronteggiare l'epidemia da coronavirus, superata una prima e immediata emergenza, dovranno ricomprendere importanti interventi strutturali di medio periodo, questo ampliamento ci permetterà di implementare la nostra organizzazione nell'ottica della ripresa di quelle prestazioni sanitarie che non riguarderanno solo l'emergenza e urgenza. Il passaggio alla fase 2 che segnerà un primo passo del ritorno alla normalità, segnerà anche la necessità di una fase 2 per la sanità: ci attendiamo, infatti, che il flusso di utenza torni a crescere e dovremo essere pronti, ancor di più, a gestire parallelamente servizi Covid e no-Covid, in particolare in un presidio come il Policlinico che, da Hub di II livello, costituisce un indispensabile riferimento per il territorio.

Inoltre, in ottica futura, anche questo supporto costituisce la riprova della necessità di ridisegnare la strategia delle reti sanitarie e potenziare la loro capacità di reggere, come sta avvenendo in questo caso, anche le emergenze più gravi.

Non posso che ringraziare, a titolo personale e a nome dell'Azienda che ho l'onore di rappresentare, la Banca d'Italia e la Regione Siciliana per la fiducia che hanno riposto nel Policlinico universitario di Messina".


SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE
A.O.U. Policlinico "G. Martino"
via Consolare Valeria
98125 Messina
tel. 090 2213970

ATTENZIONE:Le informazioni contenute nella presente pagina e nei relativi allegati possono essere riservate e sono destinate esclusivamente al suindicato destinatario. La diffusione, la distribuzione e/o la copiatura del presente documento, dei suoi allegati o di sue parti da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell'art. 616 c.p. , che ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di eliminarlo e di informarci inviando un'e-mail al mittente. L'informativa privacy ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/2003 è disponibile sul sito www.polime.it

--
SE

ATTENZIONE:Le informazioni contenute nella presente pagina e nei relativi allegati possono essere riservate e sono destinate esclusivamente al suindicato destinatario. La diffusione, la distribuzione e/o la copiatura del presente documento, dei suoi allegati o di sue parti da parte di qualsiasi soggetto diverso dal destinatario è proibita, sia ai sensi dell’art. 616 c.p. , che ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003. Se avete ricevuto questo messaggio per errore, vi preghiamo di eliminarlo e di informarci inviando un’e-mail al mittente. L'informativa privacy ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/2003 è disponibile sul sito www.polime.it

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione