MESSINA: 40ENNE TENTA IL SUICIDIO MA VIENE SALVATA DAI CARABINERI

20 Aprile 2020 Cronaca di Messina

Sabato scorso, in un’abitazione nei pressi di viale Principe Umberto, i medici del 118 sono intervenuti dopo essere stati avvertiti che una donna di 40 anni aveva tentando il suicidio. In un primo momento la donna aveva richiesto, tramite il 112, l’intervento delle forze dell’ordine perché a suo dire sua cognata l’avrebbe minacciata di cacciarla di casa ed ucciderla. Dopo un approfondimento però è parso chiaro che la 40enne, con gravi problemi psichici, avrebbe voluto raggiungere la sorella a Brescia in quanto impaurita dalla situazione generata dal coronavirus. I familiari hanno tentato di convincerla a desistere dai suoi propositi, ma la donna decideva di chiamare comunque il 112. Giunti sul posto i carabinieri hanno tentato di persuadere la 40enne a disfare le valigie e di affidarsi alle cure del 118. La donna però, usando una delle valigie come trampolino, ha tentato il salto nel vuoto da un’altezza di oltre 30 metri e solo la prontezza di riflessi dei carabinieri, che riuscivano ad afferrarla, ha evitato il peggio. Subito dopo la donna è stata affidata alle cure dei medici dell’ospedale Papardo. In serata la stessa è stata sottoposta a Tso presso il Sirina di Taormina.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione