Finanziaria 2020, salvi i 404,5 milioni di fondi extra bilancio del 2018. De Luca: “Con un emendamento sarà modificato l’attuale ddl stabilità”

24 Aprile 2020 Politica

“La mia incursione palermitana ha ottenuto i risultati sperati: i 404,5 milioni di euro destinati alla città di Messina ed a tutti i comuni della Sicilia sono salvi. A colloquio con il Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Gianfranco Miccichè e il Presidente della Commissione Bilancio, Riccardo Savona, ho ottenuto le rassicurazioni che chiedevo. Ringrazio altresì il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci per la disponibilità mostrata a cassare il comma 2 dell’art. 5 del disegno di legge n. 733 – legge stabilità 2020/2022 - in discussione in commissione bilancio, che avrebbe cancellato la realizzazione di strategiche infrastrutture per il territorio siciliano già previste dall’art. 99 della legge 8/2018 - legge di stabilità regionale 2018. Torno a Messina con la garanzia di un percorso emendativo da sottoporre alla valutazione ed approvazione del parlamento siciliano nei prossimi giorni. Pertanto ringrazio tutti i parlamentari siciliani che già si sono dimostrati e che si dimostreranno sensibili agli interessi della Sicilia e dei siciliani, votando tale emendamento in ossequio alla sentenza della corte costituzionale depositata il 10 aprile scorso, che ha respinto l’impugnativa che il governo Conte aveva proposto contro questa importante norma rappresentata dall’art. 99 della legge 8/2018”. Così afferma il Sindaco di Messina, Cateno De Luca, a seguito del positivo confronto con le Istituzioni regionali a Palermo.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione