Servizi a tutela del consumatore. La Polizia di Stato effettua controlli presso esercizi commerciali

24 Aprile 2020 Cronaca di Messina

Al fine di verificare che gli esercizi commerciali rispettino le disposizioni e le misure per la prevenzione del contagio da Covid 19 e che non vengano alterati i prezzi dei generi di prima necessità, su disposizione del Questore di Messina, i poliziotti del Commissariato di Sant’Agata di Militello, unitamente a personale del Comando del Corpo Comando del Corpo Forestale N.O.R.A.S. Sicilia, hanno effettuato dei controlli nei giorni scorsi nel territorio nebroideo.

In particolare, a Capizzi, sono stati controllati e sanzionati nr. 3 titolari di esercizi commerciali, nei cui confronti sono state elevate sanzioni per complessivi 3700 euro (a due esercenti, per mancata esposizione della tracciabilità della merce e al terzo, per mancata tracciabilità della merce in vendita, senza alcuna informazione sulle partite di ortofrutta: paese di origine, nominativo e recapito del fornitore, natura del bene, categoria, varietà o tipo commerciale). 

A Caronia, sono stati controllati e sanzionati altri 3 titolari di esercizi commerciali, nei cui confronti sono state elevate sanzioni per complessivi 3300 euro (in tutti e tre i negozi, la frutta e i vegetali non avevano alcun cartello riportante l’origine).

Negli esercizi controllati non sono stati rilevati aumenti ingiustificati di prezzi.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione