Luigi Corsaro riconfermato residente CRI Sicilia

25 Aprile 2020 Cronaca di Messina

Luigi Corsaro è stato riconfermato Presidente della CRI Sicilia, è questo l’esito delle elezioni svoltesi  lo scorso 19 aprile in modalità telematica. L’emergenza Covid-19 e l’eccezionalità della situazione non hanno fermato nè soffocato l’espressione democratica della Croce Rossa Italiana, cosi come espresso dal  Presidente Nazionale CRI Francesco Rocca. Per realizzare tutto questo è stata elaborata una piattaforma elettronica dotata di alti livelli di sicurezza per garantire la procedura degli aventi diritto al voto, vista la limitazione allo spostamento delle persone sul territorio disposto dall’autorità pubblica. Un risultato importante quello ottenuto da Luigi Corsaro, Volontario del Comitato CRI di Scordia. Quanto maturato nei precedenti anni nei rapporti con il territorio ha avuto conferma nella sua rielezione da parte dei Presidenti dei Comitati CRI della Sicilia. Insieme a Corsaro sono stati eletti anche i Consiglieri Dario Bagnato, del Comitato di Messina, Alessandra Bellavia  del Comitato di Caltanissetta, Maria Concetta Falletta del Comitato di Mussomeli e il rappresentante dei giovani  Alessandro Treffiletti del Comitato di Roccalumera e Taormina.

Negli anni del precedente mandato il Presidente Luigi Corsaro ha lavorato costantemente con il Consiglio Direttivo, i Delegati Tecnici e i Referenti attività con un occhio attento e scrupoloso al territorio e con l’aiuto di tutti i volontari che, scendendo in campo ogni giorno, hanno cercato di trasformare in meglio ciò che era possibile. ‘Il mandato della CRI è da oltre 150 anni quello di prevenire ed alleviare le sofferenze umane – ha dichiarato Luigi Corsaro – contribuire alla tutela e alla promozione della dignità della persona, rafforzare la cultura della non violenza, della pace e della solidarietà tra le comunità.  In linea con gli obiettivi Strategici 2020 – 2030, vogliamo consolidare in sinergia e collaborazione con tutti i Comitati CRI il nostro impegno sul territorio, in continuità con quanto svolto fino ad oggi’.
Le varie emergenze nazionali e regionali che abbiamo affrontato in questi anni a seguito di calamità naturali, nonché sanitarie, come quella che stiamo vivendo in questo momento, evidenziano più che mai la necessità di avere Volontari sempre adeguatamente formati e preparati per essere pronti ad intervenire su tutto il territorio regionale e nazionale in quanto parte integrante del Sistema Nazionale e Regionale della Protezione Civile. Nel  suo precedente mandato, il Presidente Corsaro, insieme alla propria squadra e ai Comitati CRI territoriali, ha rafforzato sempre più le competenze dei  volontari promuovendo l’organizzazione di corsi di formazione, aggiornamenti, workshop e giornate tematiche. I prossimi anni, gli permetteranno di mettere a frutto questo bagaglio esperienziale e di crescita accumulato nei diversi settori di intervento.
Nel presentare il suo programma, egli ha posto l’attenzione sulla necessità di una sempre più stretta sinergia e collaborazione tra i Comitati territoriali e il Comitato Regionale, sottolineando come i primi siano la “voce del territorio” e come sia sempre più di fondamentale importanza di lavorare insieme al settore pubblico e privato per migliorare le condizioni di salute delle nostre comunità, a conferma del ruolo della CRI quale principale fornitore di servizi di assistenza socio-sanitari destinati ai gruppi più deboli della popolazione. Adesso si punta a raggiungere assieme ai Comitati CRI territoriali nuovi traguardi facendo tesoro dell’esperienza passata verso un unico grande obiettivo: migliorare le condizioni delle persone più vulnerabili delle nostre comunità.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione