Non si rassegna alla fine della relazione. La Polizia esegue divieto di avvicinamento nei confronti di un 31enne

27 Aprile 2020 Cronaca di Messina

I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di S. Agata Militello hanno eseguito la misura cautelare del divieto di avvicinamento, emesso dal GIP del Tribunale di Patti dott. Eugenio Aliquò, a carico di un trentunenne santagatese.

L’uomo non potrà in alcun modo avvicinare l’ex fidanzata nei confronti della quale si è reso in più occasioni responsabile del reato di atti persecutori.

Nonostante, infatti, la relazione tra i due si fosse conclusa nel dicembre del 2019, il trentunenne ha continuato a molestare la donna, 22 anni, costringendola a modificare le proprie abitudini di vita pur di sottrarsi alle continue e insistenti richieste di riavvicinamento.

Il lavoro di indagine svolto dai poliziotti del Commissariato di PS di Sant’Agata, coordinati dal Sost. Procuratore Dott.ssa Giorgia Orlando, dietro la direzione del Procuratore Capo, Dott. Angelo Cavallo, ha permesso di delineare la condotta dello stalker che ha inizialmente importunato la vittima con telefonate e messaggi, si è poi presentato davanti casa costringendo la donna a riceverlo e ha iniziato a pedinarla. 

Registrato anche l’ultimo episodio, il più grave, che ha visto il trentunenne protagonista di un inseguimento dell’auto a bordo della quale l’ex viaggiava con il nuovo compagno.

 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione