Azienda Ospedaliera Papardo: i parlamentari D’Uva e D’Angelo donano un ventilatore polmonare

28 Aprile 2020 Cronaca di Messina

E’ stato consegnato stamane al reparto di terapia intensiva dell’ospedale Papardo di Messina un ventilatore polmonare donato dalla Senatrice Grazia D’angelo e dall’Onorevole Francesco D’Uva, entrambi esponenti del Movimento 5 Stelle. 

 

Una iniziativa nata dalla volontà dei parlamentari messinesi che destinando le proprie risorse a beneficio dell’intera collettività, hanno contribuito “a sostenere la sanità pubblica in un momento di così grave emergenza” come commentato dal Direttore Generale dell’A.O. Papardo Mario Paino “ringraziamo i parlamentari per questo importante gesto che fortifica ancora una volta il nostro Ospedale per fronteggiare l’emergenza coronavirus”.

 

Si tratta di un ventilatore polmonare di ultima generazione, in grado di eseguire tecniche di ventilazione d’avanguardia per la gestione clinica dei pazienti con insufficienza respiratoria acuta. Il ventilatore è stato affidato al direttore del reparto di Rianimazione e va ad aggiungersi agli altri ventilatori dell’azienda. 

 

“Abbiamo voluto trasmettere la nostra concreta vicinanza alla città di Messina anche attraverso questa donazione. Ringraziamo tutto il personale del Papardo per l’importantissimo lavoro che svolge quotidianamente al servizio della collettività”, dichiarano i parlamentari D’Angelo e D’Uva.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione