Messina, posta necrologio per Mussolini: bloccato da Fb, annuncia querela

28 Aprile 2020 Politica

Oggi ha pubblicato su Facebook un necrologio per l’anniversario della morte di Mussolini, con un’immagine del Duce, e il suo account è stato bloccato. E' successo a un consigliere comunale di Messina, Salvatore Sorbello, avvocato ed esponente di 'Ora Sicilià, formazione di centrodestra. «Non sono fascista, ho solo espresso pacatamente le mie opinioni», spiega, ricordando che lo scorso 25 aprile aveva mosso «critiche», sempre su Facebook, alla figura di Sandro Pertini. «Non pensavo - aggiunge - di ricevere censure anche da Facebook».

«Sono intenzionato - prosegue - a tutelare la mia libertà di espressione e il mio diritto alla critica storica e, a tal fine, ho già conferito incarico al collega Andrea Caristi, esperto di diritti della persona, per agire nelle opportune sedi giudiziarie anche contro Facebook. Il necrologio, non credo che sia una cosa offensiva, perché va inteso nel senso di pietas per i defunti. Su Pertini e il 25 aprile, poi, ciascuno deve poter essere libero di esprimere il proprio pensiero ed esercitare il proprio diritto di critica storica, anche graffiante e diversa da quella della maggior parte delle persone».

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione