LETTERA DI UNA FIGLIA: GRAZIE ALLA COMUNITA’ DI S. EGIDIO PER NON AVER ABBANDONATO MIA MADRE

30 Aprile 2020 Culture

Riceviamo e pubblichiamo una lettera scritta da una signora alla comunità di Sant’Egidio per l’aiuto prestato alla madre anziana.

“Scrivo questa lettera con il desiderio di ringraziare pubblicamente la Comunità di S. Egidio per l’aiuto, la vicinanza e il sostegno, non solo materiale per la spesa ma anche affettuoso e per le parole, che in questo tempo di emergenza sanitaria da Covid-19, non hanno fatto mancare a mia madre e a tanti altri anziani come lei a Messina. Vivo a Malta per lavoro e non essendo riuscita a tornare visti i divieti, ho contattato la Comunità di Sant’Egidio chiedendo loro un sostegno per mia madre anziana che vive sola a Messina. Ho trovato gente disponibile, seria, ho provato un grande conforto a sapere che ci sono giovani volontari che si sono presi cura di mia madre anziana e di tante persone fragili come lei, non soltanto con la spesa, ma anche attraverso tante parole spese con lei. Mi raccontava mia madre che anche sotto la pioggia sono venuti a trovarla e a portarle conforto.

Lo voglio dire pubblicamente tramite una lettera ad un giornale perché non posso fare molto altro da qui, apprezzo la loro serietà e fedeltà, il modo in cui sono stati presenti e continuano a lavorare per rispondere alle tante domande di aiuto nella nostra città Messina in questo tempo difficile. Quando mi sarà possibile tornare a Messina, sarà mio desiderio ringraziare uno per uno tutti i volontari di S. Egidio e stringere loro la mano. La Comunità di S. Egidio ha una nuova alleata: voglio essere al loro fianco, aiutare per come mi sarà possibile mettendo al loro servizio le mie competenze di medico, la mia esperienza di madre e di donna. Sarà il modo per manifestare la mia immensa gratitudine.
Grazie ancora”. P. F.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione