Agli arresti domiciliari, ne violano le prescrizioni. La Polizia di Stato esegue due arresti. Scatta anche la sanzione prevista per la violazione delle misure anti Covid 19

15 Maggio 2020 Cronaca di Messina

Entrambi agli arresti domiciliari, entrambi sorpresi a violarne le prescrizioni.

È quanto accaduto nel corso della giornata di ieri: intorno alle 12.30 è scattato il primo arresto nei confronti di SOBAI EL IDRISSI Ahmed, cittadino di nazionalità marocchina, 28 anni, con numerosi precedenti di polizia a suo carico tra i quali lesioni personali, furto, minacce e atti persecutori. I poliziotti delle Volanti lo hanno sorpreso a passeggiare lungo il viale Giostra. 

Il secondo arresto per evasione è stato invece eseguito nel pomeriggio, intorno alle 17.30. GIANNINO Santo, messinese, 40 anni, con numerosi precedenti di polizia a suo carico, non era in casa quando i poliziotti delle Volanti hanno effettuato il regolare controllo domiciliare. Dopo circa venti minuti di attesa, lo hanno visto percorrere di gran corsa il viale Regina Margherita, tentare di nascondersi alla vista degli agenti e scavalcare maldestramente il cortile della propria abitazione.

Entrambi sono stati altresì sanzionati per aver violato le misure di contenimento dell’epidemia da virus COVID-19.

 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione