RICOSTITUITO IL GRUPPO PIU’ EUROPA MESSINA CITTA’ METROPOLITANA. PALMIRA MANCUSO ELETTA COORDINATRICE

17 Maggio 2020 Politica

“E’ con mestizia ma profonda convinzione della necessità di non fermarsi, che comunichiamo la nascita del Gruppo Più Europa Messina Città Metropolitana”. Il gruppo Più Europa Messina si è riunita venerdì 15 maggio in modalità telematica per votare lo statuto ed eleggere le cariche previste.

“Come sapete – è quanto si legge in un comunicato stampa – lo scorso 6 aprile, è stato sciolto per avvenute dimissioni della maggioranza degli iscritti il gruppo esistente.  Insieme al compianto Giuseppe Sanò (foto) si era comunque deciso di proseguire l’azione politica di Più Europa a livello cittadino e provinciale. L’improvvisa scomparsa di Giuseppe non ha interrotto il percorso iniziato, e anche alla presenza del Segretario Benedetto Della Vedova (collegato in diretta streaming nella prima riunione dopo la ricostituzione ), si è voluto sottolineare che le sue battaglie ambientaliste troveranno supporto nelle iniziative politiche del gruppo.

L’assemblea costituente ha eletto:

Coordinatrice Palmira Mancuso (membro della Direzione Nazionale +EU)

Tesoriere Letterio Grasso

Consiglio Direttivo: Palmira Mancuso, Guglielmo Sidoti (coordinatore provinciale) e Dino Calderone

“Il gruppo Piu’ Europa Messina Città Metropolitana si prefigura di portare sul nostro territorio i valori del partito e le iniziative politiche in essere, senza tralasciare le specificità della nostra città e dei 108 Comuni con i quali attiveremo i necessari rapporti dialettici, in particolare col mondo delle associazioni e dei movimenti organizzati”.

“Siamo mattoni solidi, piccoli ma intransigenti – ha dichiarato ai membri cittadini del gruppo il segretario Della Vedova – impegnati testardamente nel difendere l’Europa, i diritti, le garanzie, le libertà. Buon lavoro”.

Il gruppo ha voluto affacciarsi alla scena pubblica in un giorno importante, il 17 maggio, Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia per sottolineare la vicinanza a Messina alla comunità locale LGBTI che quest’anno non ha potuto organizzare il Pride per le note limitazioni dell’emergenza COVID19. 

“La città a cui vogliamo dare voce è quella multicolore che abbiamo visto sfilare lo scorso giugno – dichiara la coordinatrice Palmira Mancuso – una città di mare e di scambi, interculturale ed europeista, come ci ricorda la principale piazza Unione Europea che speriamo presto di poter animare anche fisicamente”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione