19 Maggio 2020 Culture

Il SalinaDocFest non si ferma, la XIV edizione dal 24 al 26 settembre

SalinaDocFest, il Festival internazionale del documentario narrativo fondato e diretto da Giovanna Taviani, non si ferma dinanzi all’emergenza sanitaria.

Celebrare il concetto di comunità

Il Comitato di Selezione, composto dal critico cinematografico Enrico MagrelliAntonio Pezzuto, Giovanna TavianiMaud Corino e da quest’anno anche dal critico radiofonico Franco Dassisti, ha deciso di far slittare la data di chiusura per il bando di Concorso della XIV edizione al 20 luglio 2020. Un concorso quest’anno dedicato solo ai lavori italiani, in modo che si possa ancor più celebrare il concetto di comunità che da sempre è una delle parole d’ordine del Festival. Ricordiamo che possono partecipare solo i documentari terminati dopo il 1° ottobre 2019.

Il SalinaDocFest è sempre più convinto ad andare avanti, nonostante il periodo di grande difficoltà e di profonde incertezze che il mondo dei festival sta attraversando a causa del COVID-19. I film che stanno arrivando dimostrano un grande fermento ed è nostra intenzione puntare sul Concorso del Documentario, zoccolo duro del SalinaDocFest, che quest’anno celebrerà la sua XIV edizione a Salina dal 24 al 26 settembre 2020.

I film selezionati concorreranno al tradizionale Premio Tasca d’Oro e al Premio Signum del Pubblico, che quest’anno sarà attribuito da giovani studenti di alcune scuole di Palermo.

Il nuovo tema

Da Comunità (R)esistenze a LEtà Giovane, tema proposto quest’anno, alla luce degli sconvolgimenti che hanno cambiato tutto il pianeta e che pongono in primo piano il nuovo ruolo dei giovani, il SalinaDocFest torna a Salina con il meglio del documentario narrativo italiano dell’ultimo anno, nella convinzione che si può, si deve, documentare la realtà, raccontando una storia.

Il regolamento e il modulo di partecipazione alla selezione del festival sono visibili nello spazio dedicato sulla homepage del sito ufficiale del festival www.salinadocfest.it.