Covid-19. Tari, Imu e Cosap a Messina rinviate al 16 settembre

8 Giugno 2020 Politica

Il Vice Sindaco Salvatore Mondello rende noto che l’Amministrazione Comunale con provvedimento della Giunta Municiaple n. 252 del 29 maggio 2020 dando seguito alla precedente Delibera dell’Esecutivo n.174 del 31 marzo 2020, al fine di sostenere chi si trova in difficoltà nel perdurare della situazione emergenziale ha previsto:
a) Di riconoscere che i pagamenti spontanei relativi a tributi, tasse, imposte locali e canoni (Tari, IMU, Cosap), nonché a tutte le entrate provenienti dai servizi comunali, le cui scadenze sono comprese tra il 29 maggio e il 15 settembre 2020 possano essere effettuati entro il prossimo 16 settembre senza applicazione delle sanzioni per tardivo versamento;
b) Di rivedere le rette mensili di frequenza dei servizi socio educativi e socio assistenziali comunali (asili nido, scuola dell’infanzia, servizi assistenziali) calcolandola in base ai giorni di effettivo utilizzo;
c) sospendere fino al 16 settembre 2020 i piani di rientro (rateizzazioni) concessi ai contribuenti titolari di attività commerciali, imprese e utenti ammessi alla carta sociale con riferimento ai tributi comunali (Tari, IMU, Cosap).
“Una moratoria importante – ha evidenziato il Vice Sindaco Mondello – che consente di alleggerire il peso delle scadenze dando la possibilità di effettuare i citati versamenti entro il 16 settembre 2020 senza applicazione di sanzioni ed interessi. L’adozione del citato atto deliberativo completa un percorso iniziato con la delibera n. 232 del 27 maggio 2020 con la quale sono stati previsti gli snellimenti burocratici per la fruizione del suolo pubblico a favore degli esercizi commerciali, oltreché essere stato prolungato il periodo di esenzioni del suolo pubblico sino al 31dicembre 2020 (la norma nazionale prevedeva fino al 31ottobre2020). Infine, nella stessa delibera è stata data la possibilità di rateizzare i debiti pregressi con data di inizio pagamento giugno 2021”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione