Da lunedì si può tornare a giocare a calcetto. Il nuovo step di riapertura dà il via libera anche agli sport di contatto

11 Giugno 2020 Mondo News

Da lunedì si torna in campo anche per le partite di calcetto, basket, pallavolo, pallanuoto, beachvolley sulle spiagge. Il nuovo Dpcm che il premier Conte si appresta a firmare per il nuovo step di riaperture della cosiddetta Fase 3 dà il tanto attesa via libero anche agli sport di contatto, dunque anche a boxe e arti marziali.

"A decorrere dal 15 giugno 2020 è consentito lo svolgimento anche degli sport di contatto nelle regioni e province autonome che abbiano preventivamente accertato, d'intesa con il ministero della salute e dell'autorità di governo delegata in materia di sport, la compatibilità delle suddette attività con l'andamento della situazione epidemiologica nei rispettivi territori, in conformità con le linee guida di cui al periodo precedente per quanto compatibili", si legge nel testo di legge.

Rinviata invece di un mese l'apertura delle discoteche, le cui linee guide erano state appena approvate dalla Conferenza Stato-Regioni.
Prevista in un primo momento per lunedì, il governo ne ha adesso fissato la scadenza al 14 lugli insieme a sale da ballo, fiere e congressi.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione