L’INCHIESTA ‘APOTHEKE’ SUI RICETTARI: SCARCERATO IL FARMACISTA SERGIO ROMEO

12 Giugno 2020 Inchieste/Giudiziaria

Anche il farmacista Sergio Romeo (foto), principale indagato per l’inchiesta ‘Apotheke’, sulle truffe con le ricette falsificate, tutte ricevute e presentate dalla farmacia Romeo del villaggio Aldisio, torna libero. Questo dopo la revoca di tutte le altre misure, anche da parte del giudice del tribunale del Riesame, decise nelle scorse settimane dopo la presentazione delle istanze difensive.

Il gip Maria Militello ha accolto la richiesta del legale Enzo Grosso e ha revocato la misura degli arresti domiciliari che ha sostituito con l’obbligo di firma una volta alla settimana. I profili che il gip avrebbe valutato sono essenzialmente due. La cessazione delle esigenze cautelari e l’apporto collaborativo che di recente il farmacista ha fornito all’inchiesta, tanto che il pm Francesca Bonanzinga ha dato parere favorevole alla sua scarcerazione. Alcuni giorni fa il professionista si è sottoposto ad un nuovo, lungo interrogatorio, in cui ha fornito una nuova e più dettagliata versione dei fatti sul suo coinvolgimento nell’intera vicenda.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione