16 Giugno 2020 Cronaca di Messina e Provincia

Sprangate a un 14enne per rubargli bici e telefono: 16enne arrestato a Barcellona

I carabinieri della Stazione di Merì hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un sedicenne, accusato di rapina aggravata in concorso, lesioni personali e danneggiamento, ai danni di un quattordicenne.

Il provvedimento restrittivo è stato emesso dal gip per i minorenni di Messina, su richiesta della procura per i minorenni del capoluogo, coordinata dal procuratore Andrea Pagano. Il minore è accusato dell’aggressione al ragazzino di due anni più piccolo di lui, lo scorso 27 aprile a Barcellona Pozzo di Gotto.

Le indagini, condotte dalla Stazione carabinieri di Merì e dirette dal sostituto procuratore Annalisa Arena, hanno documentato come il giovane, in concorso con altre persone, abbia aggredito con una spranga il ragazzino che, poi, è stato derubato della bicicletta, del telefono cellulare e di contanti.

La vittima è stata colpita prima in strada e poi raggiunta in una casa dove ha cercato di rifugiarsi, riportando alcune escoriazioni. L’arrestato è stato condotto al Minorile di Acireale.