La Polizia chiude un’autoscuola abusiva a Tusa

19 Giugno 2020 Cronaca di Messina

Chiusa attività abusiva a Tusa. Gli agenti del Distaccamento di Polizia Stradale di S. Agata di Militello, nel corso di specifici servizi e controlli amministrativi, hanno individuato una vera e propria autoscuola abusiva a Tusa (ME). Tale attività veniva svolta nell’appartamento di un immobile ove, al momento del controllo, erano presenti 5 frequentatori. 

All’interno dei locali venivano effettuati corsi per il conseguimento di patenti di guida e nella sala ove si tenevano le lezioni erano presenti illustrazioni con cartelloni luminosi, segnaletiche e cartelli illustrativi delle strade e delle intersezioni stradali.

Alcuni dei frequentatori, ai quali era stato consegnato materiale didattico, hanno confermato ai poliziotti che, già in precedenza, erano stati presenti in quei locali per effettuare regolari lezioni di scuola guida.

Gli operatori hanno sanzionato il titolare della scuola guida con una sanzione amministrativa superiore a 11.000 euro, ai sensi dell’art. 123 del Codice della Strada con l’intimazione a non proseguire l’attività.

Gli ulteriori accertamenti hanno permesso di appurare che nell’immobile già insisteva un’autoscuola, sebbene le relative autorizzazioni fossero state revocate per cessata attività. 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione