Letizia Bucalo eletta nel direttivo nazionale dell’Associazione italiana fundraiser

20 Giugno 2020 Cronaca di Messina

La messinese Letizia Bucalo è stata eletta nel direttivo nazionale dell’Associazione italiana fundraiser. E’ la prima siciliana ad entrare nel direttivo di ASSIF.

Letizia Bucalo, 41 anni, è fundraiser e comunicatrice sociale e negli ultimi tre anni è stata referente ASSIF per la Sicilia. Da otto anni è responsabile comunicazione, marketing e raccolta fondi per il Centro Clinico NeMO SUD ed il suo operato l’ha portata lo scorso anno sul podio dell’Italian Fundraising Award. Vicina al mondo del terzo settore sin da quando era giovanissima, ha vissuto associazionismo e volontariato che sono stati i primi passi verso ciò che è divenuta la sua professione. “Messina In Passerella”, “DONARtE”, “Fiaba per NeMO”, “#racconTiAmoNemo”, “NeMO Gift Card” sono solo alcuni dei progetti da lei ideati e che hanno coinvolto oggi migliaia di persone. Usando creatività e pazienza, Letizia Bucalo ha portato il fundraising a Messina e contribuisce alla conoscenza della cultura del dono in tutto il territorio siciliano.

E’ la prima presenza siciliana nel direttivo di ASSIF e questo risultato è stato raggiunto grazie al supporto di soci provenienti da tutta Italia. Un successo per la città di Messina ed un grandissimo risultato per la regione siciliana che consentirà a Letizia Bucalo di portare all’interno dell’associazione nazionale dei fundraiser anche le esperienze del Sud del Paese.

ASSIF, nata nel 2000, è l’associazione nazionale che rappresenta quanti mettono la loro professionalità e conoscenza a servizio delle cause sociali per farle crescere quotidianamente attraverso attività e progetti di raccolta fondi, nel rispetto di standard etici elevati che garantiscano trasparenza e correttezza per i donatori, per le organizzazioni e per i fundraiser stessi.

Obiettivi dell’associazione sono la diffusione della cultura e della conoscenza del fundraising in Italia, rappresentando e favorendo la crescita dei professionisti del settore. ASSIF favorisce ed alimenta i rapporti con l’estero, facendo dell’Italia il paese di riferimento per l’area del Sud Europa e del Mediterraneo.
Ogni tre anni, l’Associazione rinnova il suo consiglio direttivo che viene votato da tutti i fundraiser italiani che sono associati. Sono ancora in pochi quelli residenti nel Sud Italia. Nella parte più bassa dello stivale sono infatti ancora in pochissimi ad esercitare questa professione.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione