DISPOSTA LA COLLOCAZIONE DI DELINEATORI FLESSIBILI LUNGO LA DOPPIA STRISCIA DI MEZZERIA IN UN TRATTO DI VIA CONSOLARE POMPEA

24 Giugno 2020 Cronaca di Messina
Il Dipartimento Servizi Territoriali ed Urbanistici ha disposto la collocazione, lungo la doppia striscia longitudinale continua di mezzeria del tratto della via Consolare Pompea, compreso tra il viale Annunziata e la chiesa S. Maria delle Grotte a Pace, in modo esclusivamente sperimentale, di delineatori flessibili distanziati l’uno dall’altro di 2 metri e intercalati, a loro volta, da dispositivi retroriflettenti integrativi. I delineatori flessibili devono essere interrotti esclusivamente in corrispondenza delle intersezioni con le strade pubbliche lato monte e delle aree di parcheggio lato mare, dove devono essere collocati anticipatamente segnali verticali di preselezione che indichino la possibilità di effettuare l’inversione di marcia percorrendo la corsia di manovra interna al parcheggi; ed in corrispondenza degli attraversamenti pedonali da proteggere con “isole pedonali salvagente” che, nella fase sperimentale relativa alla collocazione dei delineatori flessibili, devono essere della tipologia “a raso”. L’ordinanza modifica parzialmente quella precedente dello scorso 11 marzo che prevedeva la collocazione di un cordolo delle dimensioni specificate e opportunamente omologato non reperibile sul mercato e fa seguito alla riunione tenutasi lo scorso venerdì 19 alla caserma Calipari, alla presenza del Vice Sindaco Salvatore Mondello, dei Comandanti delle Polizie Stradale, Metropolitana e Municipale, e dei tecnici del Dipartimento

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione