Lorenzo Matacena (AD di Caronte & Tourist) nuovo vicepresidente nazionale di Confitarma

1 Luglio 2020 Cronaca di Messina

Il Consiglio Direttivo di Confitarma riunitosi il 30 giugno in video-conferenza ha approvato all’unanimità la proposta del Presidente Mario Mattioli di nominare vicepresidenti della Confederazione Mariella Amoretti e Lorenzo Matacena.

 

Matacena, 46 anni, napoletano, già presidente della commissione confederale Tecnica Navale, Sicurezza e Ambiente, è Amministratore Delegato di Caronte & Tourist.

 

Da sempre impegnato sul versante dell’individuazione di uno sviluppo ecocompatibile, è l’ispiratore del progetto “Elio”, l’ammiraglia del Gruppo C&T e prima nave traghetto nel Mediterraneo che può essere alimentata anche con Gnl (Gas Naturale Liquefatto); unità che  è un autentico gioiello della più avanzata tecnica navale e che non a caso è stata battezzata con lo stesso nome del nonno – Elio per l’appunto – che fu cofondatore dell’azienda e al quale Lorenzo si è sempre ispirato.

 

Mi piace considerare la mia nomina come un riconoscimento a una realtà imprenditoriale che ha saputo crescere ordinatamente, managerializzarsi e internazionalizzarsi – ha dichiarato l’armatore. Mio nonno, tuttavia, è stato probiviro di Confitarma, gestendo in qualità di “saggio” l’elezione di diversi presidenti dell’epoca. Partecipare alle politiche di settore, impegnandosi in prima persona nelle associazioni di categoria, appartiene dunque evidentemente al mio patrimonio genetico. Continuerò a farlo tenendo sempre presente quell’esempio di serietà e rigore”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione