3 Luglio 2020 Senza categoria

Messina, malato di Aids lo nascose alla compagna che morì: a processo

Rinviato a giudizio un uomo di 56 anni, Luigi De Domenico, per omicidio aggravato e lesioni, in quanto accusato di avere trasmesso l’Aids alla ignara compagna che poi e’ morta. A lei avrebbe infatti nascosto di essere sieropositivo. Lo ha deciso il gup di Messina, Monica Marino che ha fissato l’inizio del processo per il 2 ottobre, davanti alla Corte d’Assise della citta’ dello stretto.

Per l’accusa di maltrattamenti il giudice ha disposto la prescrizione. Secondo la procura l’uomo, pur sapendo di essere affetto da Hiv, ha taciuto e ha trasmesso la malattia alla compagna, morta nel luglio del 2017 ad appena 45 anni, dopo tante sofferenze. La donna, infatti, ha scoperto di aver contratto l’Hiv solo dopo qualche tempo: la malattia le fu diagnosticata a distanza di anni dai primi sintomi. Troppo tardi, tanto che su questa vicenda c’è anche una seconda inchiesta che vede indagati dei medici. L’indagine dei carabinieri è stata coordinata dal sostituto procuratore Roberto Conte.