Messina, il 2 agosto la 56esima edizione della Traversata dello Stretto

14 Luglio 2020 Culture

In pochi minuti si è già riempita la start list degli atleti che parteciperanno alla 56esima edizione della Traversata dello Stretto di Messina il 2 agosto. Fino a qualche giorno fa non si sapeva ancora se il Covid avrebbe interrotto questa tradizionale, ma alla fine il Fin ha dato l’ok agli organizzatori dell’evento: l’importante è che venga garantita la sicurezza e che si rispettino tutti i parametri richiesti.

Si partirà da Messina, a circa 600 metri a ovest rispetto al Faro di Capo Peloro, e nel meno tempo possibile i nuotatori dovranno raggiungere l’altra sponda per vincere la gara che ormai attira “atleti di élite”: già iscritte oltre cento medaglie nazionali e internazionali in acqua, tra cui 18 hanno vinto, almeno una volta, il titolo di Campione Nazionale.

Tra i protagonisti uomini, il vincitore in carica Pasquale Sanzullo dei Carabinieri, il Capitano della Nazionale Simone Ercoli F.F.Oro Napoli (che vanta il maggior numero di vittorie nello Stretto), Marcelo Guidi (F.Oro Napoli), Matteo Furlan (Marina Militare), Nicola Roberto (Marina Militate) e Andrea Manzi (F.F.ORO Napoli).

Fra le donne, invece, le più gettonate sono le 2 atlete reggine della Pianeta Sport Rc capaci di vincere le ultime tre edizioni (Claudia Laganà, vincitrice a sorpresa della scorsa edizione, e la veterana dello Stretto Valeria Cutrupi, dallo scorso anno tesserata per la società Aurelia Nuoto e vincitrice delle edizioni 2017 – 2018. Presenti, però, anche le atlete della Nazionale Italiana pluri medagliate in campo internazionale Giulia Gabrielleschi (F.F.oro Napoli), Alisia Tettamanzi (Marina Militare), Silvia Ciccarella (Carabinieri), Ginevra Taddeucci (Canottieri Napoli), Sofie Callo (Rari Nantes La Spezia) e Carlotta De Mattia (Aurelia Nuoto).

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione