16 Luglio 2020 Cronaca di Messina e Provincia

Sequestrata dai Carabinieri un’area agricola di 3 mila metri quadrati con lastre di amianto abbandonate

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Merì, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio, hanno proceduto al sequestro di un’area agricola di 3.500 mq dove è stata riscontrata la presenza di diverse lastre di amianto abbandonate. 

Il provvedimento di sequestro ha riguardato un’area in contrada Tamburo del Comune di Merì a ridosso del torrente Mela e scaturisce dalla segnalazione del proprietario del terreno. I militari dell’Arma, dopo aver riscontrato quanto segnalato, hanno provveduto a delimitare l’area ed hanno informato la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto del sequestro della zona ove, di fatto, era stata realizzata una discarica abusiva, interessando gli organi competenti per la rimozione dell’amianto ed il corretto smaltimento.