Messina: Unime. Inaugurato stamane l’Open day Digital edition

20 Luglio 2020 Culture

E’ stato inaugurato l’Open Day 2020 – Digital edition dell’Università di Messina. La prima delle tre giornate d’orientamento universitario per i ragazzi del 4° e 5° anno delle scuole superiori e per tutti coloro che sono interessati a iscriversi ai corsi e ai master dell’Ateneo peloritano, è stata dedicata agli studi dell’area di economica, giuridica e umanistica, quindi i corsi afferenti ai Dipartimenti di Civiltà antiche e moderne, Economia, Giurisprudenza, Scienze politiche e giuridiche e Scienze cognitive, psicologiche, pedagogiche e degli studi culturali.

Nel corso dell’iniziativa sono stati illustrati alcuni dei servizi di cui può usufruire uno studente che sceglie l’Università messinese. Tra questi vi sono quelli offerti dall’InfoPoint, nato come spazio informativo dell’Ateneo, che, tra le altre cose, garantisce supporto ed assistenza a partire dalla procedura di immatricolazione. Tra i servizi online vi sono la Google Apps, una suite di applicazioni che riunisce servizi essenziali utili e consente a tutti gli studenti UniMe di utilizzare diversi prodotti Googlet. Poi ancora, la Chat assistenza studenti, gestito dal personale di segreteria e dell’InfoPoint, e la Live Chat URP garantiscono le risposte circa le domande degli utenti relative ai servizi offerti dall’Università.

Disponibile anche l’App UniMe, applicazione multilingue dell’Università di Messina dedicata agli studenti per gestire la carriera universitaria in maniera sempre più smart. Tra le ultime novità relative ai servizi, ogni studente UniMe avrà a disposizione gratuitamente 5 licenze del Pacchetto Office e 5 installazioni di Windows 10 Enterprise.

Sul fronte della premialità e delle agevolazioni per gli studenti, UniMe bandisce, già da qualche anno il Programma Casa UniMe, mediante il quale sostiene gli studenti fuori sede con dei contributi per il canone d’affitto. Sulla scorta di alcuni finanziamenti ministeriali, inoltre, UniMe garantisce un “Fondo Sostegno Giovani” con incentivi finalizzati al sostegno delle iscrizioni in CdS di interesse nazionale.

Nell’ambito di una Convenzione UniMe-ERSU, inoltre, l’Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario riserva agli studenti degli alloggi. Contestualmente è online la piattaforma Unime Residence per l’inoltro delle domande di richiesta. L’ERSU, oltretutto, bandisce ogni anno l’attribuzione di contributi economici e borse per il diritto allo studio.

La seconda giornata, martedì 21 luglio, vedrà protagonisti i corsi di laurea dell’Area di Scienze e Ingegneria e sarà dedicata ai Dipartimenti di Ingegneria, di Scienze matematiche, informatiche, scienze fisiche e scienze della terra e di Scienze chimiche, biologiche, farmaceutiche ed ambientali.

Mercoledì 22 luglio, sarà la volta dell’Area Scienze della vita e prenderanno la parola i docenti del Dipartimenti di Scienze chimiche, biologiche, farmaceutiche ed ambientali, di Patologia umana dell’età evolutiva “G. Barresi”, di Medicina clinica e sperimentale, di Scienze veterinarie e di Scienze biomediche, odontoiatriche e delle immagini morfologiche e funzionali.

Gli studenti che vorranno seguire l’evento potranno farlo in diretta dalla pagina FB Unime

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione