GOTHA VII: CONDANNATO A 8 ANNI L’EX CONSIGLIERE SANTINO NAPOLI PER CONCORSO IN ASSOCIAZIONE MAFIOSA

22 Luglio 2020 Inchieste/Giudiziaria

L’ex consigliere comunale Santino Napoli, 70 anni, è stato condannato dal Tribunale di Barcellona con sentenza di primo grado a 8 anni di reclusione (il pm aveva chiesto 10 anni). Per Santino Napoli, l’accusa è di concorso in associazione. Ad accusarlo ben 13 collaboratori di giustizia, di cui gli ultimi tre Aurelio Micale, Alessio Alesci e Biagio Grasso.

Lo scorso 8 luglio la Corte d’appello, sciogliendo la riserva, aveva respinto una richiesta di ricusazione per due giudici, Anna Elisa Murabito e Silvia Maria Spina, che compongono il collegio giudicante presieduto dal giudice Antonio Orifici, che era stata presentata dai difensori dell’imputato Santino Napoli, avvocati Nino Favazzo e Antonio Siracusa. Ricusazione che si fondava sul fatto che i due giudici lo scorso primo giugno avevano composto il collegio che ha deciso le condanne degli ultimi tre imputati dello stesso troncone, l’ex consigliere comunale Carmelo Salamone, l’imprenditore Salvatore Piccolo e Francesca Cannuli, i quali dopo la modifica del capo d’imputazione, avevano avuto l’ulteriore occasione di scegliere di essere processati con il giudizio abbreviato.

All’udienza preliminare per Gotha VII, gli imputati erano ben 51, solo 8 scelsero il rito ordinario, tanto da essere rinviati a giudizio dinanzi al Tribunale di Barcellona per la prima udienza del 18 febbraio 2019. Di questi 8 imputati, dopo le ultime scelte operate in corso di giudizio lo scorso primo giugno, sono rimasti solo in tre.

 

LEGGI ANCHE 

AL PROCESSO GOTHA 7 VANNO IN SCENA I PENTITI, “SANTINO NAPOLI AVEVA ‘SOTTO CONTROLLO’ L’OSPEDALE E IL COMUNE DI MILAZZO’

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione