Tutto come previsto. Federico Basile nuovo direttore generale del Comune di Messina

10 Agosto 2020 Politica

FEDERICO BASILE DIRETTORE GENERALE

Il sindaco Cateno De Luca aveva deciso nei giorni scorsi di revocare l’incarico di direttore generale alla fidatissima Rossana Carrubba (attuale segretario generale). Un doppio incarico, quello alla Carrubba, che De Luca aveva assegnato al segretario generale con un decreto sindacale datato 30 dicembre 2019, concentrando su di lei tutto il potere burocratico del Comune (come era già successo precedentemente ad Antonio Le Donne durante l’amministrazione Accorinti). Ma i rapporti nelle ultime ore sarebbero molto tesi tra i due. Il sindaco avrebbe chiesto alla Carrubba di lasciare l’incarico di direttore generale. Il sindaco De Luca ha quindi deciso il nome forte da far sedere in uno dei posti più ambiti per il raggiungimento degli obiettivi strategici dell’Amministrazione. Il nome scelto è, come previsto, e da noi già annunciato, quello dell’esperto del sindaco Federico Basile, già componente dei revisori dei conti al comune dal 2013 al 2018, e dato per favorito da giorni nella scelta finale del Primo cittadino. La sua nomina è stata comunicata durante la conferenza di presentazione della relazione dei due anni di mandato.

CHI E’ BASILE.

Federico Basile, 42 anni, è stato dal primo febbraio 2019 esperto del sindaco Cateno De Luca. Ex componente del collegio dei revisori dei conti dal 2013 al 2018 (ha sostituito Dario Zaccone alla presidenza dopo le dimissioni di quest’ultimo, foto), Basile è funzionario dell’Università e commercialista. Si è occupato da esperto di monitoraggio contabile-amministrativo del piano di riequilibrio finanziario pluriennale 2014-2033. Ma è stato, in tutti questi mesi, anche un vero e proprio assessore ombra e uomo di fiducia del sindaco, tanto da sedere in moltissime importanti sedute di giunta. Basile, già candidato alle amministrative del 2013, risultando il primo dei non eletti nella lista Sicilia Futura che fa riferimento all’on. Picciolo, è il marito della consigliera comunale Daria Rotolo, eletta nella lista Pdr Sicilia Futura.

“Il Comune è carente di figure professionali con elevata competenza nelle materie oggetto del presente incarico” – si legge nella delibera – “e in considerazione della delicatezza della complessità dell’incarico e imprescindibile di essenziale che la scelta ricada su soggetti che siano anche in grado per competenze di esperienza di assolvere il ruolo di impulso nei confronti della struttura burocratica”, spiega il documento. Non solo.

Basile, “nella sua qualità di componente e in ultimo di presidente del collegio dei revisori dei conti del Comune di Messina per il quale prestava la propria attività professionale da ottobre 2000 al 13 ottobre 2018, avuto modo di assistere alle attività legate alle deliberazioni concernenti il piano di riequilibrio oggi oggetto di rimodulazione”, si legge nelle motivazioni che hanno portato alla sua scelta.

Il comunicato ufficiale

Il Sindaco Cateno De Luca, nel corso di una conferenza stampa oggi a Palazzo Zanca, ha illustrato ai presenti la relazione sul secondo anno di attività del suo mandato. All’incontro hanno preso parte la Giunta municipale, i rappresentanti delle Società Partecipate ed i consulenti. “Amministrare la città di Messina senza un consigliere comunale – ha dichiarato il Sindaco Cateno De Luca – è sicuramente un elemento che ha cambiato la prospettiva, dovendo concertare quotidianamente​ un nuovo programma con il Consiglio comunale.

Il Salva Messina e il Cambio di Passo sono esattamente la concertazione che ti porta comunque a definire una linea per la realizzazione di buona parte del programma su cui c’è poco da discutere come ad esempio il risanamento economico-finanziario. Siamo tutti d’accordo, ma nessuno l’aveva fatto, noi sì, e in questo secondo anno di attività abbiamo anche l’asseverazione che la ricetta De Luca non solo ha funzionato, ma ha portato una serie di risultati che sono andati al di là delle prospettive, perché lontano da Palazzo Zanca si ha una visione diversa rispetto a quando entri dentro. L’importante è raggiungere gli obiettivi prefissati, cioè il risanamento economico-finanziario, la riorganizzazione del Palazzo e il rilancio della città. Lo strumento per arrivarci lo scelgo io e me ne assumo la responsabilità, anche in seguito a quelle che sono le modificazioni nel Palazzo che ho introdotto. Il voto che mi darei è 10 e lode, in considerazione del contesto in cui ho operato e in relazione ai risultati ottenuti. Al di là del voto in sé comunque una cosa è certa: questa Amministrazione ha lavorato molto, non si è fermata di fronte a nessuna criticità e soprattutto non ha fatto finta di non vedere come invece è avvenuto prima. Per esempio, se non è stata approvata alcuna transazione nei cinque anni che mi hanno preceduto, ci sarà un motivo. La ragione è semplice, perché poi bisognava dare la copertura finanziaria. Bene nessun accordo è stato esitato dal Consiglio comunale, nessun debito è stato pagato. Questa Amministrazione comunale, con l’avallo del Consiglio, ecco la sinergia in positivo, credo che abbia fatto oltre ottocento transazioni ed ha abbattuto il debito di oltre il 50 per cento. Ed ora c’è il nuovo piano di riequilibrio, che andremo a ripresentare grazie alle risultanze emerse dopo diciotto mesi di applicazione del Salva Messina. Sullo sbaraccamento oggi si apre una prospettiva diversa e quindi tutte le nostre azioni, più o meno forti e condivisibili, hanno portato ad un primo risultato che finalmente il caso è nazionale essendo all’ordine del giorno del Parlamento. In due anni abbiamo fatto ciò che è stato realizzato in trent’anni, questo lo dicono i numeri e soprattutto la prospettiva creata è cambiata ed il mio cuore è lì, perché vivere in quel contesto di degrado è disumano”. Prima dell’esposizione della relazione sul secondo anno di attività del suo mandato, il Sindaco De Luca ha presentato il nuovo Direttore Generale di Palazzo Zanca: “Non ho scelto un nome blasonato, ma umile, bravo, responsabile e che conosce l’ambiente dove dovrà operare e quindi senza fase di rodaggio.

La mia scelta è caduta su un professionista con queste qualità che è il dottor Federico Basile”. “Ringrazio il Sindaco per avermi scelto e quindi per avere creduto in me – ha evidenziato il neo Direttore Generale – con l’obiettivo di dare un’ulteriore accelerata ad un’azione che già è cresciuta tanto in questa fase. Mi auguro di essere all’altezza e di mettere a sistema quelle piccole competenze che in questi anni sono aumentate anche attraverso l’attività amministrativa che ho svolto col Sindaco De Luca”.
La relazione integrale è già disponibile sul sito www.delucasindacodimessina.it .

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione