Il consigliere Salvatore Sorbello contro le mini isole pedonali: “Riapriamole di giorno, fino alle 22”

1 Settembre 2020 Politica

Il Consigliere Comunale di Ora Sicilia al Centro Salvatore Sorbello chiede “la immediata riapertura delle mini isole pedonali sorte in città soltanto dopo la fine dell’estate e che si protrarranno fino a dicembre”. Da sempre contrario a qualsiasi ipotesi di isola pedonale messa in campo dall’amministrazione, Sorbello anche questa volta motiva la sua richiesta di riapertura al traffico con le difficoltà per i commercianti che le isole avrebbero provocato.

“Le mini isole sono state realizzate  per dare man forte ad alcuni locali della movida serale che, a causa del covid, avevano avuto ingenti perdite. Orbene, quegli stessi locali che s’intendono aiutare non hanno alcun interesse ad avere l’isola pedonale per tutto il giorno ma soltanto nelle ore serali e notturne. Infatti, durante tutta la giornata questi locali sono spesso chiusi ed il danno lo si fa a tutta una serie di categorie di commercianti che lavorano di giorno, quali parrucchieri, calzolai, vendita di gadget, adesivi, drogherie, abbigliamento, elettronica, casalinghi e quant’altro”.

“Il vero problema di questa sconsiderata chiusura h24 delle isole è data dal fatto che i new jersey in cemento una volta apposti non sono di facile rimozione se non con l’ausilio meccanico che comporterebbe dei costi in termini di tempo e di denaro. Allora ci si chiede, a fronte di un danneggiamento che si sta perpetrando ai danni di altre attività che lavorano di giorno con clienti che hanno la necessità di parcheggiare vicino, di residenti penalizzati costretti a dover parcheggiare lontano da casa, di vie che, rimanendo isolate e spettrali, fanno di  quelle poche attività rimaste aperte oggetto di attenzione da parte dei rapinatori di turno e malintenzionati. A tutte queste si aggiunga anche il tratto di via I Settembre pressi Duomo,  che di mattina, restando chiuso al transito, ha danneggiato clamorosamente  quei commercianti eroi rimasti ancora aperti”.
“Si chiede quindi di voler prendere in mano la situazione e stare al fianco di residenti e commercianti che risultano soltanto danneggiati da queste scelte dirigenziali fatte con ritardo e senza una logica.  Riapertura almeno fino alle 22  delle mini isole VIA I settembre pressi Duomo (13 attività chiuse negli ultimi anni, ne resistono ancora 4 aperti di giorno con scenario spettrale )  Loggia dei Mercanti, nel tratto compreso tra via C. Colombo e corso Cavour; C. Colombo, tra le vie Consolato del Mare e Loggia dei Mercanti; Camiciotti, tra le vie U. Bassi e G. Bruno; complanare lato monte di viale S. Martino, tra viale Europa e via Milano; Buganza, tra via Giolitti e viale San Martino; Pozzoleone, tra le vie Argentieri e Garibaldi; San Camillo, tra le vie Gasparro e Argentieri; e Casalaina, tra via Laudamo e via M. Aspa”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione