Capitaneria porto: a Messina nuovo comandante Andrea Tassara

4 Settembre 2020 Cronaca di Messina

Questa mattina nel salone delle conferenze della Capitaneria di Porto di Messina si è svolta la cerimonia del passaggio di consegne del Ccmando della Capitaneria di porto di Messina Autorità Marittima dello Stretto, alla presenza del direttore marittimo della Sicilia Orientale Contrammiraglio Giancarlo Russo.
Al capitano di vascello Gianfranco Rebuffat, destinato ad assumere altro incarico presso la direzione marittima di Venezia, è subentrato il capitano di Vascello Andrea Tassara, proveniente dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.
Rebuffat ha ringraziato il proprio personale per l’impegno profuso in circa due anni di intenso lavoro in cui, sotto la sua direzione, il Compartimento marittimo di Messina ha garantito sui 46 km di litorale di giurisdizione, la sicurezza della vita umana in mare e della navigazione, la tutela ambientale e l’assolvimento degli altri compiti d’istituto in piena collaborazione con le Istituzioni locali ed in stretta aderenza alle linee di indirizzo dell’Autorità Prefettizia e di quella Giudiziaria.
Tassara ha evidenziato di essere molto contento di essere tornato in Sicilia (in passato aveva comandato la Capitaneria di Porto di Pozzallo per due anni e mezzo) e di essere particolarmente onorato per il prestigioso incarico affidatogli dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione