RAPINA AGGRAVATA, CONDANNATO A 5 ANNI GIUSEPPE CASTORINA

17 Settembre 2020 Inchieste/Giudiziaria

Di Edg – E’ stato condannato a cinque anni di carcere dal giudice Maria Militello, con rito abbreviato, il 26enne Giuseppe Castorina, accusato di rapina aggravata, per aver sottratto poco più di 800 euro nell’abitazione di un uomo a cui la famiglia del condannato aveva affittato un appartamento.

Il giovane rapinatore, la mattina del 6 maggio scorso, si era presentato a casa dell’uomo per incassare i soldi dell’affitto mensile. Al rifiuto dell’affittuario, a cui il padre del Castorina si era rivolto pregandolo di non consegnargli del denaro nel caso si fosse presentato a riscuotere la somma dovuta, Giuseppe Castorina lo intimoriva mostrandogli l’impugnatura di una pistola di colore nero, per poi introdursi all’interno dell’appartamento dopo aver infranto il vetro della porta della cucina, impossessandosi di 825 euro. Castorina si dava poi alla fuga, facendo perdere le sue tracce per 48 ore.

Giuseppe Castorina, difeso dagli avvocati Nino Cacia e Gabriele Lombardo, con una lunga storia di tossicodipendenza alle spalle e di ricoveri in comunità per disintossicarsi, veniva rintracciato due giorni dopo sul viale Gazzi. L’uomo ammetteva la rapina commessa e confessava anche un furto in due lidi balneari poche ore prima della rapina. Oggi la sentenza e la condanna a cinque anni, una multa di mille euro e il pagamento delle spese e del mantenimento in carcere. Oltre alla motivazione contestuale dalla interdizione perpetua dai pubblici uffici.

 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione