Obbligo di mascherine anche all’aperto e da soli, nuova ordinanza in Sicilia

26 Settembre 2020 Politica

La Regione Siciliana prepara un’ordinanza che obbligherà all’uso della mascherina all’aperto. “In estate – ha spiegato il presidente della Regione, Nello Musumeci – abbiamo suggerito la opportunità di tenere le mascherine fuori e anche l’obbligo, poi il Dpcm lo aveva tolto e noi ci siamo adeguati”.

“Gli appelli degli ultimi mesi non hanno sortito effetti”, ma “non possiamo limitare le attività economiche poichè la Sicilia è già in ginocchio“. Si tratta di “misure restrittive” di fronte ad “assembramenti davvero inconcepibili” e di misure “che avremmo potuto evitare se avessimo avuto tutti responsabilità”. Adesso le mascherine vanno messe da tutti, ha sottolineato, da “giovani e meno giovani”.

Un provvedimento, quello di Musumeci, che ricalca quello adottato nelle scorse ore dalla sua “omologa” calabrese Jole Santelli: “L’ordinanza di ieri si è resa necessaria perché abbiamo piccoli focolai, ma soprattutto abbiamo l’inizio delle scuole e l’inizio dell’autunno – dichiara la Santelli – quindi serviva un segnale di attenzione e di accortezza a non dimenticare le norme. Mi hanno molto spaventato gli assembramenti che ho visto, anche la sera, nelle città”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione