Caronte & Tourist rimodula gli orari delle corse nello Stretto

16 Novembre 2020 Cronaca di Messina

Dopo un’attenta ricognizione sui volumi di traffico, alla luce degli ultimi provvedimenti governativi in materia di contrasto alla diffusione del coronavirus e nell’ottica della ottimizzazione del servizio, Caronte & Tourist ha deciso di rimodulare gli orari delle corse da Rada San Francesco a Villa San Giovanni e viceversa.

Sarà in servizio soltanto la “Elio”, ammiraglia della flotta sociale, con una partenza ogni sessanta minuti in orario diurno e ogni ottanta minuti di notte.

Ecco nello specifico il nuovo timing delle partenze, in vigore da mercoledì 18 novembre:

 

da Messina (Rada San Francesco):

00,40; 02,00; 03,20; 04,40; 05,40; 06,40; 07,40; 08,40; 09,40; 10,40; 11,40; 12,40; 13,40; 14,40; 15,40; 16,40; 17,40; 18,40; 19,40; 20,40; 22,00; 23,20.

 

da Villa San Giovanni:

01,20; 02,40; 04,00; 05,10; 06,10; 07,10; 08,10; 09,10; 10,10; 11,10; 12,10; 13,10; 14,10; 15,10; 16,10; 17,10; 18,10; 19,10; 20,10; 21,20; 22,40; 00,00.

 

“Il nuovo orario - si legge in una nota diffusa da C&T - è il risultato di una riflessione che abbiamo voluto preventivamente condividere con quei mondi vitali rappresentati anche all’interno della Consulta del Traghettamento Privato sullo Stretto, pendolari e professioni sanitarie in primis. La rimodulazione è anche funzionale alla protezione degli equipaggi al fine di garantire la continuità del servizio in piena sicurezza”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione