Messina: controlli straordinari dei Carabinieri in città. Un arresto, due denunce e droga sequestrata

21 Novembre 2020 Cronaca di Messina

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia Messina Centro e del Nucleo Radiomobile hanno intensificato i controlli nelle aree del capoluogo peloritano maggiormente frequentate. In particolare, sono stati effettuati posti di controllo lungo le principali arterie stradali di Giostra e Gravitelli e nelle aree periferiche di Castanea e Faro Superiore, allo scopo di contrastare lo smercio di sostanze stupefacenti e reati predatori in generale, con una particolare attenzione al rispetto della normativa anti-covid.

Nel corso dei servizi, i militari dell’Arma hanno arrestato un 54enne messinese, destinatario di ordine di esecuzione in regime di detenzione domiciliare emesso dall’A.G. peloritana. Si tratta di S.C., arrestato dai Carabinieri della Stazione di Messina Arcivescovado, che, riconosciuto colpevole del reato di “violazione degli obblighi di assistenza familiare”, dovrà espiare la pena di 3 mesi di reclusione.

Nel corso dei medesimi servizi, i Carabinieri del Nucleo Operativo deferivano all’A.G. una 32enne messinese poiché ritenuta responsabile del reato di “detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio” e di “detenzione illecita di munizioni”: la donna infatti, a seguito di perquisizione domiciliare, veniva trovata in possesso di 4 proiettili, una cartuccia da caccia e un bossolo, oltre a della sostanza stupefacente di tipo marijuana con relativo bilancino di precisione.

Ancora, i Carabinieri della Stazione di Messina Arcivescovado hanno deferito all’A.G., poiché ritenuto responsabile del reato di “violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale” un 46enne, il quale veniva fermato in via Santa Cecilia mentre transitava a bordo del proprio ciclomotore, sprovvisto di copertura assicurativa.

I servizi hanno permesso anche di accertare una serie di violazioni alla normativa prevista per il contenimento della diffusione del virus covid-19, con conseguenti sanzioni nei confronti di 9 persone, nonché di un esercizio commerciale.

Infine, i posti di controllo hanno consentito di identificare più di 40 persone, di cui oltre 30 pregiudicate, oltre 40 autovetture, elevando 2 contravvenzioni al codice della strada.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione