25 Novembre 2020 Cronaca di Messina e Provincia

Si è spento a Messina il prof. Giovanni Trimarchi

Una vita dedicata alla sua Savoca, di cui è stato a lungo amministratore, e alla medicina, che lo ha visto dare vita, a Messina, alla Casa di cura “Cristo Re”, struttura punto di riferimento per tutto il territorio.

Messina e la zona jonica piangono il professor Giovanni Trimarchi, scomparso ieri mattina all’età di 89 anni mentre si trovava ricoverato all’ospedale “Papardo”.

Esponente di spicco della Democrazia Cristiana in provincia, è stato sindaco di Savoca dal 1972 al 1992, in quella che è stata la sindacatura più lunga del borgo collinare; dal 1996 al 2001 è approdato sui banchi dell’Ars come deputato di Alleanza Nazionale, eletto con 4.361 preferenze e, nel 2001, si è ricandidato al parlamento siciliano nella lista “Orlando Presidente” ma senza essere rieletto. I funerali si terranno domani, alle 15, nella chiesa madre savocese.

Nato a S. Teresa di Riva il 28 maggio 1931, Trimarchi consegue la laurea in Medicina e si specializza in Ortopedia e Traumatologia; dopo anni di intensa attività nel campo, decide di fondare nel 1973 una nuova struttura dedicata all’Ortopedia, che fosse un punto di riferimento per tutta la città di Messina. Nasce così la Casa di cura “Cristo Re”, struttura aperta al pubblico, in pieno centro, che oggi vanta un’organizzazione di eccellenza e diversificate unità funzionali dei raggruppamenti di Medicina e Chirurgia, specializzata in servizi per la riabilitazione ortopedica e neurologica. Giovanni Trimarchi ha fondato anche l’azienda agroozootecnica “Ciuri”, a Furci Siculo, perché «stando vicino alla natura si opera anche a favore della vita».