La mafia dei Nebrodi va alla sbarra. Ecco i 97 imputati che subiranno il processo

19 Dicembre 2020 Inchieste/Giudiziaria

Sono 97 i rinvii a giudizio con il rito ordinario decisi ieri dal gup Finocchiaro a conclusione della maxi udienza preliminare. Non si è registrato nessun proscioglimento totale tra gli imputati che hanno scelto il rito ordinario. Solo Sebastiano Conti Mica ha registrato un proscioglimento parziale per due capi d'imputazione (129 e 130).

Ecco i nomi dei 97 imputati rinviati a giudizio: Agostino Ninone Pasqualino, Arcodia Laura, Armeli Sebastiano, Armeli Giuseppe, Armeli Moccia Giuseppe, Armeli Moccia Rita, Armeli Moccia Salvatore, Barbagiovanni Calogero, Bontempo Alessio, Bontempo Gino, Bontempo Giovanni, Bontempo Giuseppe, Bontempo Lucrezia, Bontempo Salvatore ‘78, Bontempo Sebastiano, Bontempo Scavo Sebastiano, Calà Campana Sebastiana, Calà Lesina Salvatore, Calabrese Maria Chiara, Calcò Labruzzo Gino, Calì Antonino, Caputo Andrea, Caputo Antonio, Carcione Arturo, Carcione Giuseppe, Coci Jessica, Coci Domenico, Coci Carolina, Coci Rosaria, Coci Sebastiano, Conti Mica Denise, Conti Mica Sebastiano, Conti Taguali Ivan, Costantini Massimo, Costanzo Zammataro Antonina, Costanzo Zammataro Claudia, Costanzo Zammataro Giuseppe '50, Costanzo Zammataro Giuseppe '82, Costanzo Zammataro Giuseppe '85, Costanzo Zammataro Loretta, Costanzo Zammataro Romina, Costanzo Zammataro Valentina, Crascì Barbara, Crascì Katia, Crascì Lucio Attilio Rosario, Crascì Salvatore Antonino, Crascì Sebastiano, Craxì Sebastiano, Crimi Sara Maria, Dell'Albani Salvatore, Destro Mignino Santo, Destro Mignino Sebastiano, Di Bella Pietro, Di Marco Marinella, Faranda Antonino, Faranda Aurelio Salvatore, Faranda Davide, Faranda Gaetano, Faranda Gianluca, Faranda Massimo Giuseppe, Faranda Rosa Maria, Floridia Innocenzo, Foti Valentina, Galati Giordano Vincenzo ‘58, Galati Giordano Vincenzo ‘69, Galati Massaro Santo, Galati Pricchia Daniele, Galati Sardo Emanuele, Gliozzo Giuseppina, Gulino Mario, Hila Alfred, Linares Roberta, Lombardo Facciale Pietro, Lupica Spagnolo Francesca, Lupica Spagnolo Rosa Maria, Mancuso Catarinella Jessica, Mancuso Cristoforo Fabio,Marino Agostino Antonino, Marino Rosario, Militello Alessandro Giuseppe, Natoli Giuseppe, Paterniti Barbino Antonino Angelo, Pirriatore Massimo, Pruiti Elena, Protopapa Francesco, Reale Angelamaria, Rizzo Scaccia Danilo, Scinardo Giuseppina, Scinardo Tenghi Elisabetta, Scinardo Tenghi Giuseppe, Spasaro Angelica Giusy, Spasaro Giuseppe Natale, Strangio Antonia, Talamo Mirko, Terranova Salvatore, Villeggiante Giuseppe, Zingales Carmelino.

Per diciotto atti a Catania

Per 18 imputati il gup Finocchiaro ha dichiarato la propria incompetenza territoriale, ed ha inviato gli atti al Tribunale di Catania. Si tratta di: Rosario Anzalone, Angela Caliò, Vincenzo Ceraulo, Rita Franca Cirnigliaro, Concetta Cusumano, Rosanna D'Amico, Maria Felice, Biagio Ferraccù, Livia Galati Rando, Michele Longo, Loredana Marcinnò, Graziella Marzullo, Valeria Musarra Pizzo, Giuseppe Principato Vavo, Fabio Ragonesi, Salvatore Enrico Rau, Alessandra Sciuto e Fabio Vinci.

Sebastiano Conti Mica è stato poi prosciolto da due capi d'imputazione. Il gup ha rigettato poi molte altre eccezioni di competenza territoriale e conflitti di competenza territoriale avanzate dai difensori.

Solo Sebastiano Conti Mica ha avuto un proscioglimento parziale

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione