Al via i lavori della Pineta Camaro: domani la presentazione alla Città

21 Dicembre 2020 Cronaca di Messina

Domani, martedì 22, alle ore 16, l’Assessore all’Arredo Urbano Massimiliano Minutoli nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, in diretta sulla pagina Facebook del Comune di Messina, illustrerà il progetto di riqualificazione della Pineta di Camaro. All’incontro prenderanno parte l’agronomo Saverio Tignino; il Rup geometra Matteo Mucari; l’ispettore ripartimentale delle foreste di Messina dott. Giovanni Cavallaro e la dirigente dott.ssa Rosa Commendatore; il responsabile dell’ex Azienda Foreste dott. Agatino Sidoti; il progettista dott. Gianluca Mazzaglia; ed il direttore lavori dott. Giuseppe Ristagno. Dopo diversi decenni, trascorsi tra proposte e tentativi, i lavori relativi alla riqualificazione del bosco comunale denominato “Foresta di Camaro”, costituito prevalentemente da una Pineta sono stati affidati all’impresa SicilVerde s.r.l. Gli interventi derivano da un finanziamento di 1.050.000,00 euro con importo a base d’asta di 776.350,66 euro (Determinazione n° 5991 del 09/07/2020) ed aggiudicazione di 568.746,84 euro (Determinazione n° 6972 del 13/08/2020).
I lavori, come da progetto iniziato quindici anni fa, riguardano la riqualificazione ambientale del bosco, il ripristino ed il potenziamento della viabilità forestale, nonché il recupero delle fasce tagliafuoco. Il bosco di “Camaro”, ubicato oltre l’abitato del villaggio di Camaro sui Peloritani tra le “quattro strade” e Pizzo Chiarino, ricopre una superficie di circa 100 ettari di proprietà comunale rappresentando un vero e proprio polmone verde per la Città di Messina. Sino ad oggi, l’area che è risultata esente dagli incendi boschivi, ricade all’interno del SIC e della ZPS ed ha ottenuto i pareri dagli Enti preposti. “L’avviamento dei lavori relativi all’odierna presentazione progettuale rappresentano un primo passo – ha evidenziato l’Assessore Minutoli – di quanto l’Amministrazione Comunale intende proseguire, al fine di valorizzare i boschi di proprietà comunale con nuove prospettive e ipotesi di sviluppo ecosostenibile”.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione