Il bilancio 2020 della polstrada a Messina: oltre 34mila persone controllate

23 Gennaio 2021 Cronaca di Messina

La polizia stradale della provincia di Messina, tracciano un bilancio di tutte le attività operative e di quelle amministrative, svolte nell’anno 2020. Al 31 dicembre sono state controllate 34.141 persone e 30306 veicoli e sono state elevate 778 sanzioni ex art. 4 c.1 D.L. 19/2020, per violazioni delle prescrizioni agli spostamenti o per movimentazioni non giustificate. Sono state effettuate 7859 pattuglie, contestate 22117 infrazioni di violazioni “stradali”. Le violazioni per eccesso di velocità sono state 4607, sono state ritirate 133 patenti e 522 carte di circolazione, mentre sono stati decurtati 23466 punti patente.

I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 4612 di cui 20 sono risultati guidare in stato di ebbrezza alcolica e 12 sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Particolare attenzione è stata dedicata ai controlli nel fine settimana con l’impiego di 170 pattuglie. In collaborazione con il Ministero dei Trasporti sono stati controllati 1576 veicoli commerciali e tra le infrazioni rilevate 229 sono riferibili ad alterazioni o problematiche dei cronotachigrafi e/o mancato rispetto dei tempi di guida e di riposo dei conducenti professionali e 17 per violazioni a norme sul trasporto alimentare, 2 alle norme sul trasporto degli animali vivi e 4424 violazioni relative a leggi speciali sull’autotrasporto. Le squadre di polizia Giudiziaria hanno effettuato 13 controlli presso gli esercizi commerciali nell’ambito di mirata attività di monitoraggio e controllo nel settore della compravendita di veicoli elevando 6 infrazioni.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione