A18, arriva anche il ripristino della segnaletica

28 Gennaio 2021 Cronaca di Messina
I lavori di ripristino della A18 sono in costante fermento e, nonostante le difficoltà causate dall’attuale pandemia, si susseguono giornalmente aperture e chiusure di cantieri. Al netto degli inevitabili disagi viari, che a volte possono gravare sui viaggiatori, si continua a lavorare senza sosta per recuperare tutti i ritardi accumulati negli anni, affinché il percorso autostradale tra Messina e Catania torni definitivamente in sicurezza totale e garantisca una guida gradevole.​
Venerdì 29 gennaio, a seguito della posa del nuovo asfalto, inizieranno gli interventi di ripristino della segnaletica orizzontale in entrambe le direzioni e pertanto sino al 27 marzo, per favorire i lavori, si alterneranno in entrambe le direzioni saltuarie parzializzazioni (mediante chiusura alternata delle corsie di emergenza, marcia e sorpasso) tra il casello Messina Sud e San Gregorio.
Gli interventi per la segnaletica autostradale interesseranno anche il primo tronco della A18 Siracusa-Gela (sino allo svincolo di Rosolini), con le medesime modalità operative e sempre a partire da venerdì 29. In quest’ultimo tratto, però, i lavori interverranno anche sulla segnaletica verticale e si concluderanno il 14 maggio 2021.
Per la sicurezza di tutti i viaggiatori e in ossequio alle disposizioni ministeriali, si raccomanda sempre il rispetto della segnaletica stradale, dei limiti di velocità e il divieto di sorpasso sui tratti autostradali interessati.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione