TRAGEDIA AL POLICLINICO: 48ENNE MUORE CERCANDO IL PRONTO SOCCORSO, STRONCATO DA UN INFARTO

6 Febbraio 2021 Cronaca di Messina

Di Edg - Tragedia alle prime luci dell'alba all'interno del Policlinico "Gaetano Martino", dove un 48enne, il pizzaiolo Giuseppe Giorgi, noto come Peppe Mozzo, ha perso la vita a causa, probabilmente, di un infarto.

Sembra che l'uomo, intorno alle 5.30, sia giunto nei pressi della sede storica del Pronto Soccorso, il padiglione E, che però da diverse settimane è stato trasferito al Padiglione C a causa di alcuni lavori di ampliamento ed adeguamento, compresa la realizzazione di un'area di degenza per la Medicina d'Urgenza e di rafforzamento dei percorsi legati ai controlli Covid e al trattamento dei pazienti.

L'uomo ha vagato per una decina di minuti alla ricerca della nuova sede provvisoria, ma si è accasciato all'altezza del Padiglione B. Il corpo senza vita è stato trovato da un addetto delle pulizia riverso per terra con la faccia tumefatta.

Giorgi lavorava alla pizzeria La Buatta. Lascia nel dolore la moglie e due figli.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione