Vaccini over 80: confermati tutti gli ospedali di Messina

17 Febbraio 2021 Cronaca di Messina

I vaccini alle persone over 80 anni saranno effettuate a partire da sabato 20 febbraio in tutti gli ospedali della città di Messina, oltre naturalmente a quelli della provincia già individuati. Nel pieno rispetto delle norme e indicazioni ministeriali, che impongono l’inoculazione del vaccino Pfizer agli anziani esclusivamente nei presidi ospedalieri per ragioni di sicurezza, stamane su iniziativa del commissario straordinario per l’Emergenza Maria Grazia Furnari, si è tenuto un incontro cui hanno preso parte le direzioni generali dei vari nosocomi, il direttore generale del DASOE Maria Letizia Di Liberti, il capo di gabinetto vicario dell’Assessorato regionale alla Salute Ferdinando Croce e il coordinatore della Task force Vaccinazioni della Regione Siciliana Mario Minore.

In dettaglio, come già comunicato nei giorni scorsi, le sedi vaccinali saranno: Policlinico universitario, che oltre alle 378 persone già prenotate sulla piattaforma e attraverso il numero verde, effettuerà ogni giorno altri 60 vaccini (dunque saranno riaperte le prenotazioni in questa sede alla luce della nuova disponibilità);​il Papardo, che al momento registra un “sold out” con 2800 vaccini prenotati comprensivi di seconde dosi (fino al 30 aprile); l’IRCCS Neurolesi (località Casazza) e ospedale Piemonte (per chi ha scelto la sede di viale Europa) che fanno parte dello stesso gruppo ospedaliero. In provincia ugualmente rimangono confermati i sette nosocomi di Milazzo, Barcellona P.G, Lipari, Patti, Sant'Agata di Militello, Mistretta e Taormina.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione