Vaccini di massa alla Fiera di Messina: previsti almeno 800 al giorno​

27 Febbraio 2021 Cronaca di Messina
Saranno almeno 800 al giorno i vaccini di massa somministrati all’ex Fiera di Messina. È stata firmata stamane la concessione dei locali per l‘utilizzo del complesso ai fini della prossima campagna, che potrebbe cominciare già a metà marzo. Il documento è stato firmato dal direttore generale ff Dino Alagna e dal presidente dell’Autorità Portuale di Messina Mario Paolo Mega.​
La ditta che dovrà fare i lavori, incaricata dalla Protezione Civile, prenderà in consegna oggi stesso le chiavi così da far partire il cantiere e procedere celermente all’adeguamento e allestimento dei padiglioni 7a e 7b e delle aree limitrofe che consentiranno l’accesso a migliaia di messinesi per circa 7 mesi. I locali saranno messi in sicurezza e riqualificati per accogliere la cittadinanza e soddisfare ogni esigenza: dalla circolazione stradale in entrata e in uscita ai parcheggi, dal punto informazioni al deposito delle dosi vaccinali, dalle sale di osservazione ai 48 “box” dove verranno effettuate le somministrazioni e naturalmente una parte riservata ai numerosi operatori sanitari impegnati. Su input dell’Assessorato regionale alla salute, dunque Messina, come le altre città metropolitane siciliane, si adegua alla realizzazione degli Hub vaccinali. “Un altro passo in avanti fatto dalla struttura commissariale per l’Emergenza al fianco dell’ASP - sottolinea la commissaria ad acta Maria Grazia Furnari - ogni giorno riceviamo centinaia di messaggi di richiesta di vaccino da parte della popolazione; adesso, seguendo sempre la tabella prevista dal Ministero della Salute, grazie all’utilizzo dell’ex complesso fieristico, saremo in grado di dare una risposta concreta e rapida ed estendere la vaccinazione a diverse categorie”.​

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione