Controlli anti-Covid. La Polizia sanziona esercizi commerciali. Tre le attività sottoposte a chiusura temporanea

6 Marzo 2021 Cronaca di Messina

Proseguono i servizi anti-covid in città e provincia volti al rispetto dell’attuale normativa atta a contenere il diffondersi del virus.

Sono migliaia le persone controllate nei giorni scorsi, circa una ventina quelle sanzionate.

Sono stati predisposti specifici controlli presso esercizi commerciali e tre sono le attività sottoposte a chiusura temporanea.

In due di queste, site in città, gli accertamenti espletati dai poliziotti delle Volanti e della locale Divisione Amministrativa e Sociale e dell’Immigrazione, coadiuvati da personale ASP e Corpo Municipale Sezione Annona di Messina, hanno evidenziato irregolarità nella vendita di bevande con modalità di asporto in fascia oraria non consentita. Si è pertanto proceduto al controllo di avventori e titolari e al conseguente sanzionamento. Nei confronti degli esercizi commerciali si è proceduto altresì alla chiusura provvisoria dell’attività per gg.1.

Nel corso dei suddetti controlli, a un terzo locale adibito alla vendita di generi alimentari è stata comminata sanzione amministrativa di euro 6.000,00 e applicato il sequestro della merce oggetto di contestazione. ​

Anche in provincia i controlli effettuati dalla Polizia di Stato hanno portato alla chiusura temporanea di un’attività commerciale.

A Patti, gli operatori del locale Commissariato hanno proceduto alla notifica della sanzione accessoria della chiusura provvisoria di un’attività di ristorazione per giorni tre e a quella contestuale di quattro verbali di illecito amministrativo per violazione della normativa anti-covid.

Le misure applicate scaturiscono da un controllo operato nei giorni scorsi quando, all’interno della suddetta attività, i poliziotti hanno constatato l’evidente inottemperanza della normativa vigente con numero di avventori e distribuzione ai tavoli superiori a quanto previsto, in assenza di comunicazione all’ASP competente del numero massimo di persone consentito e relativa indicazione all’ingresso. Assente inoltre l’apposito elenco di registrazione dei clienti da predisporre e mantenere per i 14 giorni successivi alla visita di ciascun avventore.

Ulteriori controlli verranno effettuati nei prossimi giorni, e in particolare nei weekend, da parte delle Forze dell’Ordine sull’intero territorio provinciale al fine di garantire il distanziamento sociale e prevenire la diffusione del contagio da Covid 19.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione