Pesca abusiva a Torre Faro con attrezzi non consentiti

6 Marzo 2021 Cronaca di Messina

Nella notte di oggi, i militari in servizio presso la Capitaneria di Porto di Messina-Guardia Costiera, nell’ambito dell’attività di vigilanza pesca, in località Torre Faro del Comune di Messina, hanno verbalizzato un pescatore di frodo che effettuava la pesca di ricci di mare superando il quantitativo massimo consentito di 50 esemplari.

I militari operanti, dopo un lungo appostamento e dopo un’ispezione dei luoghi al successivo rientro del pescatore, hanno rinvenuto circa 4000 esemplari di ricci di mare pescati illecitamente e successivamente occultati dal trasgressore e pertanto hanno proceduto a comminare a quest’ultimo una sanzione amministrativa per un importo pari a 2000,00 (duemila) euro, per aver pescato quantitativi superiori ai limiti consentiti di legge e al sequestro, oltre degli esemplari di ricci di mare, anche dell’attrezzatura da pesca utilizzata per l’esercizio dell’attività.

Gli esemplari di prodotto ittico, ancora vivi, sono stati rigettati in mare da una motovedette dipendente.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione